Gionata in viaggio

Guasti Moto Accaduti

cambogia1

In molti mi hanno chiesto:

ma la moto ti si é mai guastata? sei mai rimasto bloccato per colpa di un problema alla moto?

La risposta é la seguente:

Si, e meno male! Altrimenti sai che noi questo viaggio Avventura!

 

 

Un giro del mondo in moto prevede che il viaggiatore si equipaggi di una certa flessibilità. Pianificare un viaggio anticipando gusti ed imprevisti, é inumano e ridicolo dal punto di vista del concetto dell’Avventura stessa!

Un viaggio dove la continuità inalterata dello stesso preceda il piacere della scoperta e del viaggio, non é un vero viaggio, ma solo una patetica fotocopia di un’avventura. E’ una visita guidata per bambini che hanno compiuto il 18simo anno da tempo…

Su www.Partireper.it si viaggia con il principio POCA SPESA TANTA RESA ed i soldi avanzati, invece che per comprare strumenti complicati per riparazioni e chissacché, si usano per offrire una cena a chi ti risolve un problema alla moto!

A FONDO PAGINA APPARE INOLTRE LA SCHERDA TECNICA DELLA HONDA TRANSALP XL660V 1987.


 

 

anno del guasto: Giugno 2005

anno di riparazione: Giugno 2005

tipo guasto: cambio catena, corona e pignone

causa: usura per gioco su pignone

paesi guasto: Grecia

note:

Sono al confine con la Turchia e noto che il trittico originale che la moto monta da non so quanto comincia a chiedermi aiuto.
Mi cimento nella sostituzione di catena corona pignone, ma la catena é da smagliare e io sto facendo le operazioni su un marciapiede.

Arriva un turco muscolosissimo che svita e riavvita per me tutti quei bulloni per i quali io avrei avuto bisogno di una morsa.
E con una platea di ragazzini e madri, termino la sostituzione del trittico con l’applauso dei presenti.

grecia1

grecia2

grecia3 


 

 

anno del guasto: Luglio 2005

anno di riparazione: Luglio 2005

tipo guasto: foratura posteriore 

causa: chiudo

paesi guasto: Georgia

note:

In guida di notte diretto verso Batumi, passo sopra un chiodo e foro la ruota posteriore.

Dei ragazzi mi guardano smontare la ruota e mi portano in auto in un centro riparazione 24h che per 20 centesimi mette una toppa sulla mia camera d’aria.

georgia1

georgia2

georgia3

georgia4

georgia5

georgia6

georgia7

georgia8

 

 


 

 

anno del guasto: Agosto 2005

anno di riparazione: Agosto 2005

tipo guasto: intermittenza motore / disassemblaggio valigie / ingolfaggio motore / carene spezzate

causa: falso contatto centraline / rottura staffe borse Kappa / usura membrana filtro serbatoio benzina /  sollecitazioni su plastiche durante trasporto in camion

paesi guasto: Russia

note:

La moto comincia ad andare ad intermittenza.
E’ una delle centraline, ma io che non lo so apro la carena laterale che copre il filtro dell’aria e trovando una libellula morta penso che si stata lei ad ostruire il condotto dell’aria.

russia1

russia2
Il problema poi smette e così non ci penso più.
Quando invece guido la moto nel deserto sopra la Mongolia, lungo i 2200km di sterrato che mi aspettano, la moto si pianta.
Candele nere, se le pulisco e riparto la moto si riferma dopo 2 minuti.
Candele nere di nuovo.

russia3

russia4

russia5

russia6

 

Passo un giorno senza acqua e cibo e vengo aiutato da dei camionisti che mi dicono sia colpa della benzina che é poco buona.
Svuoto e riempio ma dopo due minuti la moto si riferma. La smonto tutta per capire cosa diavolo succede ed i camionisti che non possono aspettare, se ne vanno.

russia7

russia8

russia9

russia10 

Passa un altro giorno e decido di fare l’autostop e trovo un camionista che va a est che decide di potare me e la mia moto oltre il tratto desertico.

russia11

russia12

Nei tre giorni di guida nel deserto le buche e gli urti che la moto riceve appoggiata al rimorchio del camion, la rompono in ogni sua parte plastica.
Quando raggiungo la città pulisco i carburatori e cerco di fare della manutenzione. La moto mi porta a Vladivostok ma si rompre di nuovo prima che io possa salire sul ferry che arriva in Giappone.

russia13

russia14

russia15

russia16

russia17

russia18

russia19

russia20

russia21


 

 

anno del guasto: Gennaio 2006

anno di riparazione: Gennaio 2006

tipo guasto: foratura posteriore 

causa: chiudo

paesi guasto: Giappone

note:

Grazie a Paolo Lucidera, vengo fornito della soluzione.
E’ la membrana del rubinetto carburante che ho rotto in Russia ecco perché arriva benzina al cilindro che si ingolfa e sporca le candele di nero.
Compro i ricambi da un piccolo rivenditore.

giappone4

Assieme mi procuro dell’olio motore nuovo. Nuove candele e le due membrene della valvola aspirazione del carburatore che ho rotto pulendole con la benzina.
La moto riparte senza problemi.
Al mio arrivo ad Osaka, buco la ruota posteriore per la seconda volta.
Mannaggia!!

giappone516

giappone517


 

 

anno del guasto: Gennaio 2006

anno di riparazione: Gennaio 2006

tipo guasto: andamento ad un cilindro

causa: falso contatto centralina

paesi guasto: Corea del Sud

note:

La centralina fa ancora contatto ad intermittenza e mi lascia a piedi per 30 minuti nella capitale in piena notte durante l’inverno.
Dopo 20 minuti sembra funzionare di nuovo, ma al mattino il problema si ripresenta.
Sposto le centraline, stacco e riattacco i cablaggi.

corea


 

 

anno del guasto: Agosto 2006

anno di riparazione: Agosto 2006

tipo guasto: foratura posteriore

causa: chiodo

paesi guasto: Cambogia

note:

Pesto l’ennesimo chiodo che perfora copertone e camera d’aria e mi ritrovo a riparare il tutto circondato dai cambogiani che mi aiutano con strumenti rudimentali che io non ho mai visto.

cambogia1

cambogia2

cambogia3

cambogia4 

cambogia5

cambogia6

cambogia7

cambogia8


 

 

anno del guasto: Settembre 2006

anno di riparazione: Settembre 2006

tipo guasto: moto ferma

causa: centralina guasta e regolatore rotto

paesi guasto: Malesia

note:

Dopo mesi dalla Russia e dopo chilometri dalla Corea del sud, la centralina precedentemente incolpta decide di morire per sempre e lasciarmi a piedi nel bel mezzo della notte nel bel mezzo del niente della Malesia.
Dormo in una stazione di servizio dove gli operai sono accampati.

malesia1

malesia2 

La mattina dopo vengo aiutato da una famiglia musulmana a salire sul bus per la capitale.

malesia3

malesia4
Lascio la moto in loro custodia e appena arrivo in Kuala Lumpur ordino due centraline nuove e il regolatore di tensione da un Ebay seller greco.
George, l’ebayer, mi offre un grande sconto ma devo indossare le magliette che mi manda e fare delle foto che lui vuole avere.
Il pacco arriva dopo varie settimane all’ambasciata italiana nella capitale.

malesia5

malesia6
Ritorno alla moto che adesso ha un’ossidazione nelle ganasce fredo a disco e mi tiene la moto a freno tirato.
Mondo il tutto e ripulisco la ganascia dalla ruggine e porto la batteria a ricaricare.
Poi tutto come prima.


 

 

anno del guasto: Settembre 2007

anno di riparazione: Dicembre 2007

tipo guasto: foratura posteriore / consumi raddoppiati / borsa posteriore rotta / targa smarrita / termostato / conta chilometri / relé avviamento /

causa: chiodo / usura motore / sterrato estremo / sasso / usura nel tempo / usura / usura

paesi guasto: Australia

note:

In trasferimento da Syndey a Brisbane, Gionata visita le Blue Montain e, dopo un risveglio in tenda, scopre che la ruota posteriore é forata. Ferma la moto sul lato di una statale, smonta la ruota, fissando la moto con due stecche di legno che la sollevino da terra, e fa l’autostop con la ruota in mano diretto alla prossima città. Viene preso quasi subito a bordo di uno neo zelandese. La ruota viene riparata per 36 AUD.

gionata-nencini-partireper-ride-true-adv-adventures-exmo-tours-honda-transalp-africa-twin-adventure-sports
gionata-nencini-partireper-ride-true-adv-adventures-exmo-tours-honda-transalp-africa-twin-adventure-sports

 

I consumi raddoppiati daranno problemi sin dall’inizio del Tour di Oceania, ma non verranno risolti fino all’arrivo in Nuova Zelanda.

La borsa posteriore si rompe sulla via di ritorno da Cape York, dopo 2000 km di sterrato estermo. La borsa Givi é fissata alla piastra di plastica che, per le continue sollecitazioni, cede e si rompe, lasciando cadere la borsa a terra che si spezza in più parti.

australia1817

australia1819

La targa verrà smarrita e mai più ritrovata, lo stesso giorno, pochi chilometri prima della fine del tratto sterrato che porta a Cape York. Verrà sostituita il giorno dopo con una targa fatta con lamina ed adesivi. Verrà inoltre riparato il relé, che viene acquistato presso Extreme Motorcycle in Atherton.

video in arrivo

video in arrivo

Durante la traversata record si 1200 Km in un giorno, durante la sosta pranzo, Gionata nota il surriscaldamente del motore e la rottura del cavo del conta chilometri. Il termostato non verrà sostituito, ma in Alice Spring verrà tolto per lasciare il circolo del liquido refrigerante aperto.


 

 

SCHEDA TECNINCA HONDA TRANSALP XL600V 1987:

 

mxl6v1987s_xl

 

Motore
Bicilindrico a 4 tempi, SOHC 52°, 3 valvole x cilindro, raffreddamento a liquido

Alesaggio x Corsa
75 x 66 mm

Cilindrata
583 cc

Rapporto di compressione
9,2:1

Alimentazione
Carburatore Keihin – 2 da 34 mm FOA

Potenza massima
55 CV/8.000 giri (DIN)

Coppia massima
5,4 kgm/6.000 giri (DIN)

Accensione
Transistorizzata digitale con anticipo elettronico, doppia candela

Avviamento
Elettrico

Cambio
5 rapporti (1° 2.57 – 2° 1.78 – 3° 1.38 – 4° 1.12 – 5° 0.96)

Trasmissione
Catena sigillata con “O” ring, rapporto 3.13 (47/15)

Dimensione (LxLxA)
2.265 x 865 x 1.265 mm

Interasse
1.530 mm

Altezza sella
850 mm

Altezza da terra
195 mm

Capacità serbatoio carburante
18 litri (riserva 3.5 l)

Ruota anteriore/posteriore
In alluminio con raggi tangenziali TL

Pneumatico anteriore
90/90-21

Pneumatico posteriore
130/90-17

Sospensione anteriore
Forcella non regolabile con steli da 41 mm, escursione 200 mm

Sospensione posteriore
Pro-Link, monoammortizzatore regolabile nel precarico molla, escursione 190 mm

Freno anteriore
Disco singolo fisso Ø276 mm con pinza flottante a doppio pistoncino

Freno posteriore
A tamburo Ø130 mm, monocamma

Peso a secco
174 kg

Colori disponibili
Grigio/azzurro, bianco/azzurro

author-avatar

Relativo a Gionata Nencini

Mi chiamo Gionata Nencini, toscano classe 1983 e viaggiare in moto è la mia più grande passione. Nel 2005, a 21 anni, parto per il giro del mondo con in tasca solo 2.200 euro e oggi ho uno storico di 500.000 km percorsi in solitaria attraverso 77 paesi. PARTIREper è il blog che racconta le mie esperienze e quelle della mia community.

Torna all'elenco

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.