Protezioni e Supporti, Recensioni

Barre paracarena Heed per Honda Transalp 700

Introduzione al prodotto

Avvicinandomi sempre più all’off road a tratti impegnativo, ho sentito la necessità di proteggere le carene della mia moto per evitare di far troppi danni in caso di caduta. Credo che questo sia abbastanza un punto fermo di ogni motoviaggiatore che magari si trova in qualche luogo sperduto del pianeta, su strade sterrate, dove reperire i ricambi è quasi impossibile, ma anche per motociclisti “normali” che appunto amano andare fuori dalle solite strade asfaltate. Ho quindi iniziato ad informarmi su quali potevano essere le migliori barre paracarene da acquistare. In commercio ce ne sono diversi tipi, ma queste barre della Heed mi hanno convinto ed ora vi spiegherò perché ormai le monto sulla mia moto da 8/9000 km!

Esperienza d'acquisto del prodotto

Ho acquistato le barre paracarene direttamente dal sito www.heedshop.eu a inizio maggio 2020, alla modica cifra di 135,00 euro. La spedizione è stata veloce, nel giro di 3/4 giorni lavorativi mi sono arrivate, ottima la comunicazione dello staff per l’aggiornamento  sulla spedizione. Imballaggio serio fatto in modo da prevenire eventuali graffi durante il trasporto. Per i più affezionati è possibile acquistarle anche su Amazon!

Immagini del prodotto

Dettagli sul montaggio o trasporto del prodotto

Il montaggio l’ho eseguito in autonomia seguendo le istruzioni che vengono fornite assieme alle barre, ha richiesto circa un’ora e mezza prendendomela con comodo e facendo attenzione a tutti i passaggi descritti. Per iniziare bisogna smontare il paramotore e le carene laterali, dopodichè seguendo i punti delle istruzioni bisognerà svitare le due viti del supporto faro, sostituirle con quelle più lunghe e mettere la staffa di sostegno fornita nel kit, rimontare le carene laterali, smontare la staffa del clacson, sostituire dei bulloni con altri più lunghi, piazzare le barre, nell’ordine sinistra e destra, stringere il tutto come si deve e rimontare il paramotore. Bisogna prestare attenzione alle istruzioni perché non sono molto ben tradotte in italiano e sono piuttosto sintetiche, ma con un po’ di calma si capisce il tutto. Nel kit di montaggio, oltre alle barre vengono forniti: una staffa da montare sul lato destro della moto dove c’è il supporto faro ed i bulloni più lunghi da sostituire agli originali.

Dettagli sul comportamento del prodotto durante l'utilizzo

Come dicevo in precedenza, son circa 8/9000 km che utilizzo queste barre di protezione, e finora ne sono molto soddisfatto. Come prima cosa, per l’acquisto ho prima fatto un po’ di ricerche per confrontare svariati marchi ed ho visto che queste sono le uniche barre che proteggono così tanto le carene della moto, perchè sono alte, arrivano fino alla scritta “Transalp”. Oltre al kit semplice che ho acquistato io, in commercio ve ne è anche un altro con due piccole borse laterali fatte su misura sempre da Heed. Le barre una volta montate danno un tocco di avventura in più alla moto, migliorandone notevolmente l’estetica, almeno per i miei gusti! Danno senso di robustezza, infatti il tubolare è di un buon diametro, se non sbaglio 25 mm, verniciato a polvere e saldato a tig. Fortunatamente non ho ancora avuto modo di provare la loro vera robustezza, non essendo mai caduto seriamente, però mi è capitato su alcuni sterrati di dover appoggiare la moto a terra a velocità quasi nulle, ma a pieno carico, e le barre ne sono uscite totalmente illese, pur avendo appoggiato su delle pietre, non si sono piegate e nemmeno rigate a parte un piccolissimo segnetto. Hanno protetto perfettamente le carene dai graffi che sicuramente ci sarebbero stati. La verniciatura è di ottima qualità, infatti, nonostante negli sterrati io abbia sbattuto più volte contro dei rami, non si sono mai graffiate seriamente, appena qualche minuscolo segnetto perfettamente trascurabile. Su strada non danno alcun fastidio, non provocano strane turbolenze o ronzii fastidiosi. Sono ottime anche per attaccarci dei faretti supplementari. Unico punto negativo a mio avviso è la mancanza di una barra trasversale a metà altezza, che contribuirebbe a proteggere meglio la moto da eventuali pietre che potrebbero infilarsi in mezzo. In definitiva posso dire di essermi trovato davvero bene fino ad ora.

Confronto con altri prodotti simili

Non avevo mai montato barre di protezione su una moto, però come dicevo in precedenza ho optato per queste della Heed principalmente perché son quelle più protettive. Le barre di altri marchi, come ad esempio Givi o Sw Motech son molto più basse e non mi hanno dato fiducia. Il prezzo è praticamente identico per diverse marche, per cui non ha rappresentato un fattore influenzante per la mia scelta

PRO e CONTRO di questo prodotto rispetto agli altri

  • facilità di montaggio
  • robustezza
  • qualità costruttiva
  • ottima protezione delle carene
  • estetica migliorata
  • istruzioni non chiarissime
  • mancanza di una traversa a metà altezza per migliore protezione

Consigliamo questo prodotto ad altri motoviaggiatori?

La consiglierei sicuramente a voi motoviaggiatori, credo sia un buon acquisto per il rapporto qualità/prezzo! E son sicuro che anche in viaggi molto lunghi si comporterebbero egregiamente. Buona strada!

Link per acquistare il prodotto

Galleria fotografia del prodotto

author-avatar

Relativo a Riccardo Aires

Ciao! Sono Riccardo Aires, un montanaro piemontese nato a Torino nel 1988. La mia più grande passione è la moto, e da quando avevo 14 anni non posso più farne a meno. Andare in moto è per me un modo di sentirmi libero e staccare dai pensieri quotidiani. Amo far chilometri, godere degli splendidi paesaggi e buttarmi in nuove avventure! Una volta indossato il casco stacco la spina e mi sento in un altro mondo.. Felice di condividere con voi le mie esperienze tramite la community Partireper!

Torna all'elenco

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *