Gionata in viaggio, TAPPA 5: Cile - Argentina

9 Marzo 2009

E’ che se tuo figlio si caga e si piscia addosso perché tu non puoi mettergli un pannolino o pulirlo ogni 30 minuti (dopo i pasti, magari di notte, quando già fai fatica a svegliarti ogni 2 ore per la poppa), va a finire che ti nausea prendere in mano il tuo bebé e limitare ogni contatto o bacio solo perché hai la sensazione ti tenere fra le mani un rifiuto vivente.

 

gionata-nencini-partireper-ride-true-adv-adventures-exmo-tours-honda-transalp-africa-twin-adventure-sports Così penso che un pelo pulito ed igienico, sia un buon inizio per far crescere 5 gattini.

 

Li abbiamo lavati.

Uno ad uno.

Vedere il pelo pulito gonfiarsi sotto il getto d’aria calda dell’asciuga capelli, mi ha quasi commosso.

E come erano contente quelle palle di pelo.

Con la poppa in bocca, e l’aria calda sulla schiena!

  chile0204Ah si, fra le altre cose, mi sono anche tagliato la barba, perché non sopporto sembrare più vecchio dei figli di Viviana, che a 20 e 22 anni, non sanno levarsi un dito di culo.

Mentre io e Viviana facciamo la spesa, cuciniamo e laviamo i piatti, questi due stronzi nemmeno si levano il piatto da davanti una volta finita la cena.

chile0212E la cosa bella é che la sera, se hanno sete, invece di scendere in cucina, chiamano la madre al telefonino, dove dorme con me, e chiedono a lei di portare loro un bicchiere d’acqua.

Me ne vado Viviana! – ho detto dopo che lei me lo racconta ridendo

Perché?

Perché non sono qui per lavorare per i tuoi figli. Guardami!!! – le dico con una certa rabbiachile0205

Lo vedi che ho 25 anni anche io e che a i tuoi figli non sono meno stupidi di me e te. Semplicemente non sanno prendersi le loro responsabilità!

E cosa faccio? – chiede lei

Niente, se non hai fatto niente in questi 20 anni, vuol dire che a te fa piacere viziare i tuoi figli e che la causa di questa loro apatia é solo tua.

Stai dicendo che sono una cattiva madre?

chile0218Si, perché un genitore ha la responsabilità di educare un figlio a vivere e non ad esigere il servizio degli altri!

E la discussione finisce lì. Mi rigiro nel letto e vado a letto.

Dopo due ore i gattini si svegliano

author-avatar

Relativo a Gionata Nencini

Mi chiamo Gionata Nencini, toscano classe 1983 e viaggiare in moto è la mia più grande passione. Nel 2005, a 21 anni, parto per il giro del mondo con in tasca solo 2.200 euro e oggi ho uno storico di 500.000 km percorsi in solitaria attraverso 77 paesi. PARTIREper è il blog che racconta le mie esperienze e quelle della mia community.

Torna all'elenco

Articoli correlati

  1. david ha detto:

    quei ragazzi sono viziatissimi e anke un po ridicoli secondo me…

    1. Gionata Nencini ha detto:

      non é tutta colpa loro.
      é colpa di chi li ha educati così!
      grazie per i tuoi interventi David, sei sempre così attento…
      ;-P

    2. david ha detto:

      Che fai sfotti? 😀
      scrivo commenti cosi striminziti che me ne vergogno…
      😉

  2. Mino ha detto:

    Le mamme sono molto soddisfatte nel vedere i figli che non si tolgono un dito dal culo.
    In sei anni di università, vivendo in una casa con altri studenti, mi sono abituato a fare qualunque lavoro domestico. Ora che vivo di nuovo con i miei, se faccio qualcosa ricevo commenti stupiti da parte di tutto il parentame.
    A quel punto tenermi il dito in culo diventa una questione di principio.

    1. Gionata Nencini ha detto:

      Come sempre, ti amo.
      Mi spezzi!
      ;-P
      Ma tu hai mai chiamato tua madre sul telefonino, alle 1 di mattina per farla salire in camera tua e chiederle:
      mamma, mi porti un bicchiere d’acqua?

      1. Mino ha detto:

        No. Piuttosto una volta che avevo la febbre a 39 (a luglio) sono andato al piano di sopra per chiederle delle lenzuola pulite per potermi rifare il letto, che era zuppo del mio sudore.

        1. Gionata Nencini ha detto:

          Si vabbé, quello ci sta, ma l’esempio che ti ho riportato di Nicolas é inammissibile dai!
          Se ero io la madre sarei salita, gli avrei tirato uno schiaffio e lo avrei rimproverato…

  3. Ture ha detto:

    be quando a parer mio uno se sta a casa è normale che fa il viziatello(poi dipende sempre come si viene educati), però arrivare a chiedere a 22 anni se la madre gli porta un bicchiere d’acqua è troppo dal mio punto di vista può essere anche dal parte del figlio un po di gelosia ci sia visto che la madre dorme con un ragazzo di 2 3 anni piu grande di lui( almeno penso io, e visto che mi hai detto che gli uomini li rispetto alle donne sono molto possessivi, figurati i figli con la propria madre) quindi puo essere che quel bicchiere d’acqua lo abbia chiesto tanto per scassare un po la minchia.
    Poi per quanto riguarda la risposta che gli hai dato dicendo che è una cattiva madre secondo me non è stato una buona risposta visto che lei vive da sola ha da mantenersi due figli, potevi giragli la risposta in maniera diversa in modo di farglielo capire perche dire dire a una madre ciò non è bello. 😉

    stasera sono in vena di fare il critico, stanotte puo essere che sia il solito minchione
    ahaahahahhaha

    1. Mino ha detto:

      In certi casi, quando qualcuno si ostina ad essere servile a tutti i costi, io mi sento in DOVERE di approfittarmene. Come giusto castigo.

      1. Gionata Nencini ha detto:

        ahahahahha, ti amo!
        piano.
        sgamo.

    2. Gionata Nencini ha detto:

      lei non lavora.
      le passa i soldi il marito.
      dai…

  4. vera ha detto:

    quando finisce la passione
    ogni errore ci appare insostenibile
    certo che Viviana ha perso uomo e ruolo di madre in un secondo .. e pensare che avevi fatto il servo ai suoi figli anche tu per …per quanti giorni ?
    forse lei da madre lo ha fatto solo per anni

    1. Gionata Nencini ha detto:

      e pensare che io ero certo d’essere solo un ospite riconoscente…

  5. Khmermusica ha detto:

    Onestamente non so bene come ognuno generi il proprio bisogno di liberta. Io provengo da una famiglia con 4 fratelli piu grandi (e di un bel po) e sono il secondo ad essermene andato da casa e ad aver studiato autofinanziandomi.
    Penso sia il livello che si ha di accettazione del compromesso, del proclamo di essere adulti ed allo stesso tempo consci di rimanere “incapaci”.

    Mi sono promesso di mandare mio figlio in colonia in Cambogia un giorno perche impari cosa vuol dire poverta, cosa vuol dire il niente ed il prezzo che ogni cosa ha, partendo dalle piu piccole.

    1. Gionata Nencini ha detto:

      Stima a palla. Alla faccia di chi manda i figli ad Ibiza!

  6. Jem (Luciana) ha detto:

    ABBASSO I VIZIATI!!!!!!!!!!!INSOPPORTABILI E INCAPACI DI OGNI COSA!!!!!!!!!!!

    1. Riccardo.P ha detto:

      Quoto

    2. Gionata Nencini ha detto:

      C’hai qualcosa contro di me!?!?!?!?!?!?!
      ;-P

      1. Mino ha detto:

        Ma no… tu non sei viziato. Sei VIZIOSO!!! 😀

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *