Gionata in viaggio, TAPPA 4: Nuova Zelanda

10 Dicembre 2007

Sono sveglio sul tardi.

Del resto non c’é molto da fare oggi. Aspetto l’ispirazione per iniziare i preparativi per l’importazione moto, ma dal porto, le risposte alle mie mail non sono ancora arrivate. Propongo un sollecito.

Mauro é a lavoro e Mio é a casa malata che dormicchia in camera. Melika e Silly sono ancora nel salotto.

Ci scambiamo le ultime due chiecchiare e poi i due partono nelle rispettive direzioni. Melika torna a casa e Silly si avventura con un cartello con su scritto HAMILTON per un viaggio verso sud in autostop.

Io decido di restare in casa e di occuparmi della mia presenza a casa dei miei CS host. Tiro l’aspitapolvere in tutto l’appartamento e lavo i piatti. Piego i vestiti stesi ad asciugare e li faccio trovare asciutti e in ordine sul divano in cui Mio tiene il suo laptop.

Il resto della giornata é passiva e non merita alcun appunto per essere ricordata. Mauro torna a casa malato anche lui. Ha la nausea e si chiede cosa possa essere. Mio non si riprende, ma é stata male la sera prima e adesso sembra peggiorare. Io e Mauro ci interroghiamo mentre lei si chiude in bagno a vomitare. Forse abbiamo mangiaro roba poco buona durante il viaggio o forse lo stress e la stanchezza. Sta di fatto che io sono l’unico che non si sente male, ma da 3 anni a questa parte, ho un sistema immunitario potentissimo per via del viaggio avventura e nessuno si meraviglia.

Mio va a letto prest ed io chiedo a Mauro di tenermi in cucina con lui mentre cucina per insegnarmi qualche trucco. Facciamo pasta al sugo e cosciotto speziati al forno. Mmmmmmmmmmmmmmmmmm….

author-avatar

Relativo a Gionata Nencini

Mi chiamo Gionata Nencini, toscano classe 1983 e viaggiare in moto è la mia più grande passione. Nel 2005, a 21 anni, parto per il giro del mondo con in tasca solo 2.200 euro e oggi ho uno storico di 500.000 km percorsi in solitaria attraverso 77 paesi. PARTIREper è il blog che racconta le mie esperienze e quelle della mia community.

Torna all'elenco

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.