Foto e Video, Recensioni

Insta360 One R

Introduzione al prodotto

Eccoci qui su Partireper.it con la recensione della Insta360 One R!

Vorrei iniziare questa recensione con una premessa. Molti non conoscevano Insta360 fino a pochi anni fa. Questa compagnia cinese era specializzata in fotocamere a 360° di alta qualità con prezzi alti. Negli ultimo anni ha prodotto varie fotocamere portatili a prezzi medio alti, ma non una vera action camera (non erano protette dal frame e non impermeabili). All’inizio del 2020 Insta360 ha presentato l’Insta360 One R. Si tratta di una action cam, tutt’altro che tradizionale (GoPro docet), ma una fotocamera con tre moduli intercambiabili, che pur mantiene l’impermeabilità. Sono presenti un corpo “macchina” con un touch screen di piccole dimensioni, che si unisce a tre corpi lente e alla batteria. Il primo è il classico con la lente action (che registra in 4K), la seconda è il modulo 360° con le due lenti asferiche (registra, appunto in 360°, al massimo in 5.7 K) ed un terzo modulo con lente Leika e con sensore da 1 pollice che registra in 4K ma con una risoluzione più alta dovuta al sensore da un pollice.

Esperienza d'acquisto del prodotto

L’Insta360 One R viene proposta sul sito ufficiale (www.insta360.com) oppure su Amazon (come rivenditore ufficiale). Viene venduta in molte configurazioni. La base prevede il modulo base con la lente 4K con batteria e frame (nella confezione c’è anche un aggancio in stile fotografico (a vite)). La seconda versione con il modulo 360, la terza con il modulo Leika, oppure tutte e tre insieme. Inizialmente ho acquistato la Twin Edition (modulo 4K e 360°) con il bastone “Selfie Stick Invisibile” e il treppiede (sempre Insta360) che vengono venduti come accessori denominato ”Bullet Time” e il carica batterie multiplo (con seconda batteria) e l’adattatore per il microfono. Ho acquistato in secondo momento il modulo Leika. Il prezzo non è certamente economico, tra tutto, si superano i 1.000,00 €. Vi rimando al sito Amazon e Insta360 per le offerte dei vari moduli e accessori, che essendo davvero molti. li riassumerò più avanti nella recensione.  L’ordine mi è arrivato in pochi giorni (nonostante il Lockdown), con corriere UPS, come al solito, super affidabile (per il corriere UPS si paga un sovraprezzo).

Immagini del prodotto

Dettagli sul montaggio o trasporto del prodotto

L’Insta360 One R, con i vari moduli, si installa come tutte le fotocamere action con il frame ed il classico attacco (in stile GoPro), per il trasporto uso un astuccio della SunnyLife costruito molto bene e contiene tutti gli accessori oltre alla camera con i vari moduli, tutti ben posizionati negli appostiti spazi.

Dettagli sul comportamento del prodotto durante l'utilizzo

Per una disamina sul comportamento dell’INSTA360 One R dividerei in tre parti la recensione:

MODULO 4K

l primo modulo è una action cam “classica”, ma con delle peculiarità che la differenziano dalle altre. Innanzi tutto, potrete decidere, in fase di montaggio sul frame, se posizionare lo schermo in modo frontale o posteriore. Questo vi può essere utile per vedere cosa state filmando per la situazione a cui andrete a inquadrare. Ad esempio, se la usata come camera sul casco, è comodo posizionare lo schermo sul fronte così dallo specchietto poter vedere cosa inquadrate. Se invece la posizionate su un attacco è più comodo avere lo schermo in posizione posteriore. La fotocamera, staccando il piccolo sportellino che trovate sul modulo denominato “Core”, che a dir il vero non è così facile da aprire e spostare soprattutto con il frame montato, ha la possibilità, attraverso un piccolo spinotto (attenzione, si perde l’impermeabilità), di essere collegata ad un microfono, sia questo fisso con il classico Rode “Lavalier Go” oppure al più sofisticato Rode “Wireless Go”, ben più caro. Per inserire quest’ultimo bisogna dotarsi di apposito frame sempre Insta360 con la slitta in stile macchina fotografica. Ma la vera chicca è, senza aver bisogno di accessori, potrete collegare le cuffie Apple Airpods, via Bluetooh, dotate di microfono ed audio per registrare il parlato. Ho provato quest’ultima situazione per fare dei video vlog e va bene, anche se i microfoni delle cuffie Apple non mi fanno impazzire per via della potenza di registrazione, il risultato è molto buono, anche a distanza. Ho provato a metterle sotto il casco non danno particolarmente fastidio con il Klim Krios Pro, unico problema, non da poco, e che quando ci si toglie il casco le cuffiette volano e per non perderle bisogna fare molta attenzione per non verle volare. In qualsiasi caso il risultato del microfono è molto buono. La fotocamera è stabilizzata elettronicamente con il sistema FlowState, che croppa l’immagine e la raddrizza e toglie le vibrazioni. Un minuto di video in 4K 60f pesa circa 780 mb, ma la cosa bella è che fotocamera produce anche un video a risoluzione più bassa che pesa circa 45 mb, questo vi aiuterà molto in fase di postproduzione in modo da non occupare la memoria del computer, fare le varie postproduzioni, e poi per il montaggio si usa il file nativo e più pensante (il tutto in automatico con il software INSTA360).

MODULO 360°

Questo modulo permette di fare delle riprese davvero entusiasmanti. Infatti, basta che posizionate la fotocamera con l’apposito bastone in qualsiasi posizione vogliate e vi troverete dei video che possono variare dall’auto inquadrarsi, all’effetto mondo, ovvero il cielo azzurro intorno e voi nella palla nel centro dell’immagine, al “Bullet Time” ovvero voi nel contro e la videocamera che vi gira attorno. Un’ottima ripresa si può ottenere fissando, attraverso l’app. INSTA 360, un oggetto in movimento (ad esempio un’altra moto) e la videocamera seguirà sempre l’oggetto, in modo che si possa vedere l’inquadratura fissa sull’oggetto anche spostandosi in varie posizioni. Altre riprese che si mi è capitato di fare, è inquadrarsi e poi girare sulla strada o su un panorama che più piace. Si può sceglie se registrare in 5.7k 30f o 4k 50f o anche 3K 100f. Io uso il 5.7k a 30f/sec in modo da poter editare il più possibile. In definitiva per chi ha un po’ di tempo per editare il video in post-produzione, questa action cam da molteplici possibilità di inquadrature ed effetti.

MODULO LEIKA

Questo modulo presenta delle peculiarità video e foto finora inesplorate dalle Action Cam. I colori sono naturali e non accesi come in altre fotocamere (che però si possono variare in tre soluzioni), il gran d’angolo si può variare da “Super Ampio” a “Grandangolo” a “Lineare” ed infine a “Angolo Stretto” in quest’ultimo praticamente scompare l’effetto barilotto. Si registra in 5.7 K a 60F/sec . Il montaggio sul frame comporta lo svitare il copri lente, e dunque non proprio comodo se ci si trova in moto e si deve cambiare la batteria. Ci viene in aiuto la batteria maggiorata che presenta due linguette (come sulla GoPro H8 e H9) che si abbassano e si può montare la fotocamera direttamente sui vari attacchi senza il frame.

Confronto con altri prodotti simili

Il confronto con camere simili si deve spaziare a vari prodotti e di diverse marche. Per il modulo 4K si può scegliere come alternativa tra GoPro H9 o H8 oppure DJI Osmo Action. Per il modulo 360° con GoPro MAX. Per il modulo Leika con nessuno perché nessun altro concorrente, al momento, ha il sensore da un pollice che può registrare in 5.7 K (tranne GoPro H9 che però non ha il sensore da 1inc). Se volete rimane sul brand GoPro potreste acquistare la MAX (che funziona anche in modalità ad una lente), ma il software di elaborazione dei dati in 360° fa venire il mal di testa. Il software di Insta360 è uno spettacolo. Personalmente per il 360 consiglio la INSTA360 One R, se voleste acquistare solo il modulo 4K rimarrei su GoPro H9.

PRO e CONTRO di questo prodotto rispetto agli altri

  • Versatilità
  • Modulo 360 e Leika
  • Software di postproduzione
  • Microfono wireless con airpods
  • Prezzo
  • Nel modulo 4K la lente non è intercambiabile in caso di rottura

Consigliamo questo prodotto ad altri motoviaggiatori?

Consiglio la Insta360 One R ad un pubblico che ha delle esigenze professionali o agli appassionati di gingilli elettronici. La fotocamera ha delle possibilità di video editing davvero molteplici nella versione a 360° e con il modulo Leika per colori naturali, però bisogna avere il tempo di editare i video con il modulo 360°.

Link per acquistare il prodotto

Galleria fotografia del prodotto

author-avatar

Relativo a Alberto Spada

Ciao, mi presento, sono Alberto e mi piace andare in moto. Mi sono innamorato della moto fin da piccolo, quando mio padre tornava dal lavoro con il Galletto e mi faceva fare un giro tra le sue gambe, e o imitavo con il triciplo al quale consumai le ruote, Ora che di moto tra le mie gambe ne sono passate parecchie, dalle stradali alle enduro, poi mi sono “sposato” con il GS 1200 ADV LC. Ho viaggiato in compagnia di amici in tutta Europa spingendomi in Turchia e nel fantastico Marocco. I miei viaggi non sono stati al bivacco avventura, ma la moto è sempre una sorpresa ed il futuro da motociclista avventuroso è dietro la prossima curva …

Torna all'elenco

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *