Blog

Tipologie di biciclette recumbent

Le recumbent possono essere classificate in base al numero di ruote, al passo ed alla posizione del manubrio.

In base al numero di ruote, possiamo trovarne a 2, 3 o 4 ruote.

Vantaggi delle 2 ruote: Minor peso. Minor costo. Facilmente trasportabili su altri mezzi. Maggiore agilità.

Vantaggi delle 3 o 4 ruote: Maggior stabilità. Maggiore capacità di carico per borse. Maggiore semplicità di guida.

In base al passo si distinguono in: passo corto (Short Weelbase), passo lungo (Long Weelbase) e passo lungo compatto (Compact Long Weelbase).

SWB con ASS - tratta da http:// www.alibaba.com Vantaggi delle SWB: Minor ingombro. Minor peso. Maggiore agilità nel traffico. Facilmente trasportabili su altri mezzi. Migliore aerodinamica. Maggiore stabilità a basse velocità.

Vantaggi delle LWB: Maggiore stabilità ad alta velocità. Stile di guida più intuitivo. Maggior capacità di carico per borse. Elevato comfort. Fermata e ripartenza più semplici a causa della posizione più bassa dei pedali.

Le CLWB sono generalmente considerate come entry-level. Sono un compromesso tra le due categorie precedenti, senza eccellere in alcun campo. Sono le più simili ad una bicicletta verticale e questo le rende fruibili da chiunque, ma come principale svantaggio presentano un bilanciamento dei pesi troppo caricato sul posteriore ed una scarsa regolabilità della posizione di guida.

Il manubrio può essere sotto l’altezza della sella (Under Seat Steering) o sopra (Above Seat Steering).

Vantaggi delle USS: Data la posizione distesa a bordo della bent, avendo ilCLWB con ASS – tratta da http://www.bicycleapparel.com manubrio sotto la sella resta più spazio  per le gambe, soprattutto in fase di sterzata. In caso di caduta si riesce a liberarsi facilmente perché si è completamente al di sopra della bici. La posizione delle braccia è molto più confortevole.

Vantaggi delle ASS: Facilità di applicare specchi retrovisori e strumenti digitali. Migliore aerodinamica. Stile di guida più intuitivo.

In generale le USS vengono preferite per percorrenze medio-lunghe e le ASS per percorrenze corte o veloci.

E’ possibile trovare mezzi corrispondenti ad una qualsiasi combinazione delle caratteristiche precedenti

Arriviamo al punto dolente: i costi. Essendo attualmente quello delle recumbent un mercato di nicchia per gli appassionati, i costi sono molto alti rispetto a quello dei componenti utilizzati. I negozi che le distribuiscono sono pochi e comunque le offrono con prezzi di partenza intorno agli LWB con ASS – tratta da http://www.linearrecumbentuk.com800€.

Se si ha voglia e pazienza, se ne possono trovare anche a 600€, ma sono comunque costi non propriamente alla portata di tutti.

Fortunatamente la rete mette a disposizione anche esempi e testimonianze di recumbent autocostruite. Riporto un paio di link a titolo di esempio:

http://www.dutchbikes.nl/artwork2/zelfbouwers/RSR_uk.pdf

http://www.jobike.it/forum/topic.asp?TOPIC_ID=4360

author-avatar

Relativo a Francesco Damiani

Da sempre campeggiatore ed amante della montagna, dall’estate del 2000 ho cominciato a muovere i miei primi passi da turista internazionale. Fino al 2006 ho visitato diverse capitali europee, ma sempre spostandomi in aereo e pernottando in hotel minimo 3 stelle. Nel 2008 ho comprato una moto, che ora sta diventando la mia fedele compagna di viaggi in solitaria. Attraverso di lei sto cominciando a scoprire il gusto di perdermi e di socializzare con la gente che incontro. La mia intenzione è di acquisire confidenza con il mezzo e con le mie capacità per poi partire per un viaggio, forse di sola andata, nel mondo.

Torna all'elenco

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.