Foto e Video, Recensioni

Fluid&Form EAGLE 4K

Introduzione al prodotto

Nell’era del motoviaggiatore 2.0, documentare le proprie avventure con foto e video da pubblicare online sul proprio sito personale o blog o sui social network è diventato più che una tendenza: è un’abitudine dalla quale sembra che il viaggiatore moderno non possa prescindere. Non si tratta solo della possibilità di far sopravvivere la propria esperienza al trascorrere del tempo. La “democrazia” della rete, dove ognuno può avere il proprio spazio e la propria visibilità, ha creato un fenomeno di massa per il quale anche un viaggio “personale” può acquistare un valore socialmente rilevante se pubblicato, documentato, condiviso. Tutto questo grazie anche a strumenti tecnologici sempre più performanti e a buon mercato e alle piattaforme online intuitive, facili da usare e da personalizzare. Con uno smartphone e una connessione Wi-Fi è possibile rimanere in contatto con i propri followers quasi in tempo reale, tappa dopo tappa.

Certo, esistono ancora quei viaggiatori che preferiscono mantenere la propria avventura una questione intima e personale, limitandosi a scattare qualche foto ricordo da tenere nell’hardware del proprio computer e da mostrare solo agli amici più cari.

Non è mio compito analizzare le due scuole di pensiero e i pro e i contro dell’una o dell’altra condotta. Ciascuno è mosso dalle proprie motivazioni: riservatezza, nel primo caso; voglia di condivisione o esigenze di visibilità nel secondo.

Certo è che condividere il proprio viaggio richiede un impegno di tempo quotidiano, ma tale impegno può ripagare enormemente il viaggiatore grazie ai contatti generati e ai risvolti positivi stimolati nelle vite delle altre persone. Io decisi di documentare il mio viaggio in un’epoca in cui facebook e i social network non esistevano. Alla mia partenza, molti pensavano che non sarei riuscito nella mia impresa. Chi credeva che ce l’avrei fatta, dubitava che il mondo potesse offrire delle sicurezze a un ventenne come me. Condividere chiaramente la mia esperienza sul web servì per dire ai primi che si sbagliavano, e ai secondi che l’avventura era fattibile e alla portata di tutti. Lo feci anche perché credo che la condivisione di un’esperienza unica come quella di un viaggio possa migliorare la percezione del mondo a quelle persone che, sedute davanti a un computer, potrebbero aumentare il proprio bagaglio di conoscenze sui posti più remoti del mondo ed essere incoraggiate a uscire “là fuori”, scoprendo nuovi paesaggi e culture con i loro occhi. Senza l’idea di condividere la mia esperienza di viaggio-avventura in moto, questo stesso manuale non sarebbe mai stato scritto.

Sono nate per un utilizzo prettamente sportivo, hanno un angolo di inquadratura ad occhio di pesce (fino a 170°), non temono le sollecitazioni della strada né le condizioni meteo più avverse. Sono pensate per ancorarsi con dei supporti al telaio della propria moto o anche al proprio casco e sono studiate per offrire riprese in velocità, anche grazie ad alcune modalità specifiche, come il “timelaps”, che permette di effettuare scatti in sequenza a intervalli di tempo prestabiliti. Hanno un software progettato per regolare l’entrata di luce in modalità notturna e diurna con una velocità incredibile.

Il mercato oggi offre diverse alternative, ma per semplificarci la vita cerchiamo di suddividerle in due grandi macro-categorie: le action camera di fascia economica e quelle di fascia medio-alta. Se l’utilizzo che ne farai è quello del viaggio-avventura, scarta subito quelle economiche e focalizza la tua scelta su una camera di qualità superiore: ti garantirà tutta la robustezza necessaria, e resisterà meglio ai climi più disparati.

Esistono alcuni aspetti da considerare nella scelta di un’action camera:

  • Qualità dell’immagine e obiettivo. Oggi l’HD è la prassi.
  • Peso. Se monterai l’action camera sul casco, un dispositivo dal peso contenuto sarà molto più confortevole.
  • Durata della batteria. Alcune action camera hanno un’autonomia di carica della batteria davvero ridotta. A maggior ragione, scegli una marca di qualità. Tuttavia, una peculiarità di questi dispositivi è che le loro batterie tendono sempre a surriscaldarsi molto rapidamente e i modelli con scafandro si appannano.
  • Accessori. Tra i più importanti c’è il telecomando remoto. La mia lo aveva di serie, e ciò mi permetteva di azionarla comodamente durante la marcia. Il telecomando (da polso o fissabile al manubrio della moto) era munito di quattro led colorati, ciascuno dei quali evidenziava la funzione attiva sull’action camera, in modo semplice e immediato. Un altro accessorio importante è il display, per avere piena visione di ciò che si sta filmando (a meno che la camera non sia posizionata sul casco…). Infine, esistono microfoni da casco, che permettono di parlare mentre si sta registrando la propria marcia, commentando il proprio vissuto.
  • Wi-Fi o bluetooth. In alternativa al telecomando, alcune camere hanno un collegamento Wi-Fi o bluetooth che gli permette di comunicare con uno smartphone, attraverso uno specifico software. In questo modo, si può attivare o stoppare la registrazione interagendo dal touchscreen del proprio telefono (verifica però che i software di smartphone e action camera siano compatibili).
  • Gps integrato. Per registrare la traccia del proprio itinerario e anche alcuni dati quali la velocità e il tempo di percorrenza.

Esperienza d'acquisto del prodotto

Action camera fornita dall’ufficio marketing di Fluid&Form Italia in cambio di una recensione, ma non mi faccio corrompere facilmente, e quindi qui avete la mia recensione onesta!

Su Amazon il prezzo di listino è di € 80

Immagini del prodotto

Dettagli sul montaggio o trasporto del prodotto

Action Camera 4K di FLUID & FORM – WIFI Rapido e Facile & App iSmart – Comodo Telecomando 2.4G – Batterie da 1350mAh Durature (Include 2 Batterie)

  • LA VIDEOCAMERA D’AZIONE PIÙ AVANZATA – MENTRE LE ALTRE VIDEOCAMERE D’AZIONE hanno una cattiva risoluzione, immagini sfuocate, batterie deboli, e software difficili da usare, la videocamera d’azione FLUID & FORM è equipaggiata con il WIFI rapido e facile & l’app iSmart app, batterie da 1350mAh eterne, e un comodo telecomando 2.4G. Ciò significa impostazione RAPIDA e FACILE, durate della batteria DUREVOLE, telecomando COMODO, e filmati FRIZZANTI ovunque tu vada
  • WIFI FACILE E RAPIDO & APP iSMART – Basta con le frustrazioni e delusioni delle altre videocamere. La videocamera d’azione FLUID & FORM surclassa tutte le alter videocamere d’azione con il WIFI rapido e facile e l’app iSmart facile da usare. Risparmia tempo e denaro. Puoi catturare video frizzanti e sbalordisce con WIFI & iSmart app infinitamente utili
  • COMODO TELECOMANDO 2.4G – Pieno di caratteristiche funzionali, il comodo telecomando 2.4G è il più recente in versatilità. Siediti e rilassati mentre controlli la tua videocamera d’azione a distanza. Il campo 2.4G è superiore a molte altre videocamere d’azione, consentendoti di non perdere mai l’azione. Le possibilità sono infinite
  • TECHNOLOGIA DA PORTARE CON TE- La nostra missione è di creare tecnologia conveniente, innovativa e fantastica che ti consenta di catturare e migliorare i tuoi viaggi senza preoccupazioni. Crediamo nel creare la tecnologia più raffinata per migliorare il tuo stile di vita e creare le condizioni per condividere le tue avventure nel mondo. FLUID & FORM: Tecnologia Da Portare Con Te
  • GARANZIA ESCLUSIVA AL 100% SENZA PREOCCUPAZIONI – Ogni videocamera FLUID & FORM esce con la nostra Garanzia Esclusiva 100% SENZA PREOCCUPAZIONI. Offriamo una garanzia soddisfatti o rimborsati di 30 giorni, e una garanzia per la fotocamera di 1 anno. La nostra qualità è garantita

Dettagli sul comportamento del prodotto durante l'utilizzo

Confronto con altri prodotti simili

Posso confrontarla con Hero4, Hero5 Black, Hero7 Black, Hero 8 Black, Hero 9 Black, DJI Osmo Action, Insta360 One R, Drift Ghost e chi più ne ha più ne metta.

Ma rimane pur sempre una action cam economica e limitata a ciò che 80 euro possono permettere.

PRO e CONTRO di questo prodotto rispetto agli altri

  • Costo irrisorio
  • Leggerissima
  • Compatta
  • Batterie abbastanza durature
  • Corredo molto ampio, anche con telecomando
  • Qualità video discutibile
  • Scarsa stabilizzazione video
  • Poco versatile per l'utilizzo in moto
  • Alcuni accessori sono inutili o obsoleti
  • Impermeabilità solo con scafandro (ormai superato)
  • Regolazione immagine assente
  • Touch screen e software nativo assenti

Consigliamo questo prodotto ad altri motoviaggiatori?

Alla fine ho testato l’action cam 4K da 85 euro e, anche se non è perfetta, può tornare utile a molti. Ma visto che costava poco, con il codice sconto che trovi nella descrizione del video, puoi fartela spedire a casa con una spesa ancora minore. Direi che, se avanza spazio, può essere una buona action camera di scorta, in caso quella buona si guasti sul più bello, oppure una valida alternativa ad una webcam, che puoi usare anche fuori casa, in moto.

Ma molto limitatamente.

Link per acquistare il prodotto

author-avatar

Relativo a Gionata Nencini

Mi chiamo Gionata Nencini, toscano classe 1983 e viaggiare in moto è la mia più grande passione. Nel 2005, a 21 anni, parto per il giro del mondo con in tasca solo 2.200 euro e oggi ho uno storico di 500.000 km percorsi in solitaria attraverso 77 paesi. PARTIREper è il blog che racconta le mie esperienze e quelle della mia community.

Torna all'elenco

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *