Blog

L’Abbraccio di Lello

Abbracci dei lettori
Abbracci dei lettori

Foto di Lello

…Da poco (purtroppo) vengo a conoscenza di ciò che stai combinando da un bel po’.
Sto cercando con non molta fretta di ripercorrere il tuo percorso… a casa…con lo schermo davanti e la connessione internet. Mi ritrovo spesso a bocca aperta. Altrettante volte distratto e sognante.
Ora mi dico che di sicuro fra non molto mi cimento anche io in una cosa del genere. Viaggio da anni oramai solo… ma sempre dei “mordi e fuggi” che lasciano un po’ l’amaro in bocca, come si suole dire.
Nn mi dilungo. Ti scriveranno in tanti.
E’ incredibile cosa sia riuscito a smuovere il leggere di ciò che sei riuscito a fare in questi anni! Hai smosso un bel po’ di buoni sentimenti.
Ti ringrazio. Buona strada! E un sincero abbraccio…

author-avatar

Relativo a Gionata Nencini

Mi chiamo Gionata Nencini, toscano classe 1983 e viaggiare in moto è la mia più grande passione. Nel 2005, a 21 anni, parto per il giro del mondo con in tasca solo 2.200 euro e oggi ho uno storico di 500.000 km percorsi in solitaria attraverso 77 paesi. PARTIREper è il blog che racconta le mie esperienze e quelle della mia community.

Torna all'elenco

Articoli correlati

Un pensiero su “L’Abbraccio di Lello

  1. qwerty240576 ha detto:

    …e per chi si sia domandato in quale ameno luogo fossi ritratto in foto, trattasi del porticciolo di Trinidad (Cuba), poco meno di un anno fa. Ero solingo e fumante in attesa della barchetta che m’avrebbe portato in un isolotto disabitato con altri turisti. Uno di questi a scattato – a mia insaputa – la foto che vedete. E poi me l’ha spedita!

    Ah, Gionata.
    Ieri pomeriggio sono andato a vedere un po’ d’usato! Trovato un Transalp del 1990 a 2000 euro – dicono – in ottime condizioni. Poi alla Feltrinelli a comprare una sorta di “manuale” che manuale non è: “Vagabonding”, sull’arte di stare perennemente in viaggio, di tale Potts Rolf! Potresti scrivere una sorta di “GloBikebonding” anche tu…eheh…

    “Vedi che mi combini”…

    Buona strada.

    Lello.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *