Abbigliamento Tecnico, Recensioni

Casco Shoei Neotec 2

Introduzione al prodotto

Casco in uso da 3 anni e circa 25.000 km, in qualsiasi condizione meteo, sia per viaggi che per giretti in cerca di curve.

Ma veniamo a noi, al casco in questione ed al perché della scelta.

Partendo dal presupposto che un casco lo si sceglie prima per la calzata e poi per tutto il resto, devo ammettere che la mia testa, purtroppo o per fortuna, va d’accordo con pochi marchi e tra questi Shoei la fa da padrone.

Avendo ormai una testa a forma di Shoei o la Shoei il mio calco nella sua R&D, sono al terzo casco del brand, intervallato da vari tentativi, non sempre ben riusciti, a volte per problemi di calzate mentre altre per qualità infima rivelatasi purtroppo solo dopo l’uso.

Sul casco ho quasi sempre speso, non lo nego, ma mai per grafiche o quant’altro, sempre e solo per prodotti di livello ritenendo che questo sia un vero investimento. La qualità spesso non è subito visibile ma si mostra solo dopo un uso intenso e/o prolungato. Pensate magari ad interni che cedono, plastiche che iniziano a scricchiolare, rumorosità eccessiva o areazione insufficiente, tutte cose che stressano durante la guida con impatti negativi sulla sicurezza.

Se si ha voglia/necessità di risparmiare, consiglio di rinunciare al modello appena uscito o a grafiche alla moda.

Ad esempio, la colorazione bianca tipicamente costa molto meno (anche 150€) e scalda meno nei lunghi giri estivi… per la personalizzazione c’è sempre tempo, magari con pellicole che non impattano sulla sicurezza.

Tornando alle caratteristiche del casco, avrete a che fare con interni sfoderabili e lavabili, visiera abbastanza ampia e con blocco finale, visiera parasole, predisposizione interfono, Pinlock e sacca da trasporto.

Esperienza d'acquisto del prodotto

Acquistato online, al tempo, al prezzo di 520€ nella livrea bianca (la più economica) a cui aggiunsi l’interfono dedicato (marchiato Sena).

Dettagli sul montaggio o trasporto del prodotto

Il casco è facilmente smontabile, lavabile e manutenibile. Personalmente pulisco la visiera ad ogni rientro da giro o viaggio mentre gli interni solo al bisogno, usando sempre il sottocasco (in seta d’estate, in cotone d’inverno) si sporcano poco o niente (non faccio OFF, uniche eccezioni le tracce 1-2 alle mototendate 😉 ).

Immagini del prodotto

Dettagli sul comportamento del prodotto durante l'utilizzo

Il casco è molto stabile durante la marcia, veramente molto silenzioso per essere un modulare. Buona la ventilazione anche se risente molto dalla posizione del casco (sembra comportarsi meglio se parallelo al suolo, posizione innaturale su una nuda dove si è maggiormente coricati in avanti).

Il sistema di apertura della mentoniera è comodo e sicuro, incluso il blocco nella posizione aperta.

Unico difetto il posizionamento non stabile della visiera aperta al primo scatto, situazione che mi capita di usare spesso d’estate in viaggio (ma il BMW System 6 fa molto peggio).

Il sistema pinlock è estremamente efficace così come efficace è la visiera parasole che garantisce una prestazione ottica di alto livello. Ne ho provate parecchie sui caschi delle altre marche citate nella recensione e questo risulta sicuramente il migliore.

Confronto con altri prodotti simili

Gli unici confronti diretti che ho potuto fare sono stati con il modello System 6 di BMW e con lo Schuberth C3, tutti ottimi prodotti, ma il casco, come dicevo all’inizio, è una questione di calzata e di utilizzo in marcia, con la moto che si guida in quel momento. Un confronto statico, su composizione o interni è sempre fattibile ma quello dinamico è tutt’altra cosa e richiede un confronto allo stesso momento, nelle stesse identiche condizioni. Tradotto, leggete le recensioni ma poi andate a provarli di persona, meglio se riuscite persino a farci un giro.

Se dovessi fare confronti nel tempo, tra i migliori nomino sicuramente Schuberth, BMW, Premier, per i peggiori invece lasciamo stare, anzi, no, Givi, AGV, LS2… ma sono esperienze personali, qualcuno potrebbe pensarla diversamente.

PRO e CONTRO di questo prodotto rispetto agli altri

  • Aerodinamico (non vibra in velocità)
  • Ventilazione buona ma…
  • Interni di qualità e sfoderabili
  • Silenzioso per la categoria
  • Disponibilità interfono integrato (Sena)
  • Pinlock incluso nella confezione e di ottima qualità, come da tradizione Shoei
  • Ottimi e funzionali i meccanismi (mentoniera, blocco visiera, apertura/chiusura visiera parasole, sistema areazione, chiusura)
  • La conformazione delle superfici permette una buona adesione dei supporti action cam sia lateralmente che sopra
  • Doppia omologazione (è possibile viaggiare con mentoniera alzata…ma non lo fate!)
  • Guanciali disponibili come accessori in diverse misure per adattare meglio la calzata
  • Visiera parasole con ottime prestazioni (visibilità ottima e priva di deformazioni, filtra abbastanza ma permette comunque l’utilizzo in galleria o al calar del sole)
  • La visiera aperta di uno scatto non è stabile (posizione che trovo comoda in viaggio per avere maggior aria ma proteggere il viso)
  • Ventilazione migliorabile
  • Per qualcuno l’assenza della chiusura doppia D potrebbe essere un difetto (per me no ma è giusto segnalarlo)

Consigliamo questo prodotto ad altri motoviaggiatori?

Se la vostra testa è compatibile con le calotte Shoei, assolutamente si.

Un ottimo casco da turismo o turismo veloce. Meno adatto, a mio avviso, per l’uso OFF dove il caso deve avere caratteristiche diverse.

Link per acquistare il prodotto

Galleria fotografia del prodotto

author-avatar

Relativo a Valerio Pinna

Mi chiamo Valerio, macino km e km su 2 ruote da quando, a 15 anni, giravo sullo scooter alla scoperta della mia città, Roma, con lo stradario sotto la sella. La prima moto è arrivata solo nel 2010, a poco più di 30 anni, e da li in poi è stato amore incondizionato per questo “generatore” di libertà!

Torna all'elenco

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *