Ride True ADV
Ride True ADV
Ride True ADV
Ride True ADV
Ride True ADV
Ride True ADV
Batteria, Alternatore o Regolatore

Batteria, Alternatore o Regolatore

PDF Gratuiti
PDF Gratuiti
PDF Gratuiti
PDF Gratuiti
PDF Gratuiti
PDF Gratuiti

tailan10

La foto risale a Settembre 2006, Thailandia.

Avevo una moto con una centralina che funzionava solo certe volte, il regolatore andato e la batteria finita. Spingevo ogni volta che dovevo partire, ma dentro avevo un’entusiasmo gigantesco e non me ne fregava niente se per VIAGGIARE dovevo sudare 3 volte di più.

Ieri ho coperto 550 km di sterrato da Rurrenabaque al confine con il Brasile.

Nel solito famoso tratto di 260 km dove la prima volta avevo forato due volte (), ieri ho inspiegabilmente finito la benzina. Colpa del filtro aria fatto a mano che si tappa con tutte le polveri di questi sentieri e compromette la carburazione.

Ci metto un’ora per trovare un passante che ha voglia di are i 2 km che distano dalla prima comunità e comprarmi 5 litri di benzina.

Ho ancora un’ora di luce quando verso la benzina nel serbatoio vuoto e mi preparo per mettere in moto.

La moto non parte. La batteria è morta…

Sono in discesa, ma sono così affranto ed avvilito che dopo una prima spinta invana, comincio a disperarmi. Ho le mani fra i capelli, i gomiti sulla borsa serbatoio e le gambe che tremano stanche mente cerco di soffocare un grido stando dritto sulla moto.

Spingo una seconda volta. Una terza. Una quarta.

Questa moto sembra così pesante. O forse sono io a non avere più la forza di farmi carico delle sue mancanze e difetti.

In quel lontano 2006, l’entusiasmo e l’intraprendenza che sentivo facevano la differenza in ogni situazione.

All’ultima invana spinta, mentre il casco mi penzola da un lato rendendomi la corsa scomoda e mentre grondo di sudore come non avevo mai fatto, mi rendo conto dell’assurdità di tutto questo periodaccio e mi metto a prendere a calci la moto.

La fisso come fosse un amico che mi ha tradito e mi allontano puntandole il dito contro e dicendole:

Sai cosa? VAFFANCULO! Si hai capito. VAFFANCULOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOO!

Poi mi metto seduto e cerco di pensare.

Quando arrivo al confine sono le 22, ho guidato più di 150 km di notte, senza casco e noto che la luce del faro è bassissima. Sembra che la batteria sia morta del tutto e che non carichi.

Per metterla in moto ho dovuto spingere senza valigie, mettendo tutte le ultime energie in un’ultima spinta.

Oggi la moto non partiva, ed anche dopo aver caricato la batteria per un’ora, si è avviata una volta e dopo è morta di nuovo.

Mi ricorda molto lo stesso guasto che avevo in Thalandia.

Devo fare 4000 km fino in Brasile e non posso sempre spingere la moto per metterla in moto.

Che sia solo la batteria o l’alternatore che non carica?

Oppure forse il regolatore di tensione? (l’avevo cambiato in Malesia nel 2006 con uno nuovo, possibile che sia già rotto?)

Perfavore fatemi sapere. Io non ci capisco più niente.

Un abbraccio

Gionata

PDF Gratuiti
PDF Gratuiti
PDF Gratuiti
PDF Gratuiti
PDF Gratuiti
PDF Gratuiti

Related posts

32 Comments

      1. Roberto

        Esiste una pinza apposta che ti obbliga la batteria a far passare una intensità molto elevata: se tu lo fai con i tappi del liquido svitati e vedi bollire è ben possibile che la tua batteria sia andata.
        Altre problematiche possono essere l’alternatore che non carica ma, più probabilmente, il regolatore di tensione che sta sotto la protezione destra di fianco alla sella dietro il serbatoio freni. Vai qui e verifica se ti può essere d’aiuto –> http://tecnica.transalp.it/faidate.php?id=116
        Intanto magari prova ad aggiungere acqua DISTILLATA alla batteria e vedi che succede.
        Ciao

  1. Ranieri

    Guarda, mi intendo poco di meccanica, ma dai sintomi probabilmente è la batteria completamente morta. Purtroppo le batterie sono così.. la sera prima sono perfette e la mattina dopo non fanno nemmeno accendere il quadro (esperienza vissuta sulla mia vecchia moto).

    Potrebbe anche essere che la tua compagna inizia a sentire i km e gli incidenti …

    Tu piùttosto.. è da un pò che ti leggo stanco e avvilito, che succede?
    In bocca al lupo per i guai..
    P.S.
    Non voglio dispensare consigli, ma secondo me una volta entrato negli States dovresti spendere qualche soldino per rimettere in sesto seriamente la moto, perchè è vero che certi meccanici ruspanti riescono a risistemare un motore con un coltellino svizzero e una corda di liane, ma è anche vero che ad un certo punto una “rinfrescata” seria e generale ad una moto che ancora dovrebbe percorrere più di 100.000 km non può che fare bene!

  2. roberto

    We viaggiatore….se riesci fai sta prova per verificare il valore di tensione del circuito di ricarica:
    avvia la moto(ricordati di accendere le luci prima di effettuare la verifica) collega il multimetro o tester ai capi della batteria, e dopo aver avviato il motore porta il motore ad un regime di 5000 giri circa, il valore letto non deve superare i 15,5Volt e quindi deve essere compreso tra 13,0-15,5volt.

    oppure per la batteria:
    una volta caricata staccala dalla moto e con un tester controlla che il valore sia compreso tra i 13,00-12,40volt (nell’arco di qualche giorno) senza scendere al di sotto di tali valore, in questo caso è la batteria che si è fottuta…
    Cmq Giò io seguirei seriamente il consiglio di dare una bella sistemata alla moto una volta giunto in paesi + commerciali…..sennò ora come ora quando arrivi negli states con 2 lire cambi moto 😉 e questa te la spedisci a casa come cimelio ehhehe

  3. Stefano

    Mi vengono i brividi a pensare che giravi con la moto in quelle condizioni, con poca luce e senza casco (anche se la terra è + morbida dell’ asfalto).

    Non so’ se hai letto il consiglio che avevo scritto su “Di tutti i colori”.
    Ma non prendere in sottogamba le condizioni della moto.

    La tua moto mi ricorda molto LA PODEROSA (hai letto “I diari della motocicletta”?)
    Anche se le sei affezionato, forse è giunta l’ ora di cambiare compagna d’ avventura.

  4. Lorenzo Falchini

    Hei Gionata, è normalisssimo sentirti come ti senti, prendine coscienza che questo è un periodo di merda che va così. Solo quando accetti quanto ti sta accadendo, vedrai che l’energia la ritrovi.
    Io non sarei riuscito a fare 1\12 di quello che hai fatto te, mi sarei stancato molto prima, ma quando mi capita mi dico:- “ok, è proprio una situazione merdosa” e allora che trovo come andare avanti.
    Non sottovalutare però che tutte queste complicazioni se non ne aggiusti qualcuna, piano piano si fanno pesanti e anche se hai imparato a cavartela in ogni situazione, ti renderanno la vita difficile.

    Dal punto di vista tecnico, guarda che una moto come quella che hai, che ha sopportato tutto quello che gli hai fatto sopportare, attualmente non esiste sul mercato. E’ la moto più giusta che potevi trovare per fare questa serie di avventure a giro per il mondo, non ce ne sono altre, almeno in Europa.

    Fai le prove che ti hanno consigliato, magari è solo la batteria.

    Buona fortuna Indiana :-))

    Lorenzo

  5. Gionata Nencini

    Che ne pensate di questa:

    ciao Gionata, per quanto ne so io e da esperienza ti dico che se la batteria ha un minimo di carica una volta accesa la moto l’energia viene fornita dall’alternatore, sia alla batteria per ricaricarla che all’impianto elettrico, luci etc.
    la batteria in marcia usa veramente poca energia di suo, senza luci con l’alternatore rotto fai ancora molta strada perchè l’intermittenza della scintilla è poca cosa mentre le luci continue scaricano molto più velocemente la batteria..
    quindi a mio parere se fai una bella 24h di ricarica e a fine viaggio se si è scaricata ancora tutta allora significa che è lei a provvedere tutta la corrente utile alla marcia, di conseguenza l’alternatore diventa il maggiore sospetto..
    se qualche meccanico può smentire e/o fornire ulteriori dettagli allora benvenga..
    ciao Gionata e mi raccomando, calma e gesso, è un periodo cosi ma poi passa…
    ciao
    Andrea

    1. Stefano

      Tutto giusto.
      Aggiungo che se l’ alternatore è andato, stressa la batteria (che deve provvedere a fornire corrente a tutto e non si ricarica), e dopo poco si fotte anche quella.

  6. paolo

    La batteria la verifichi dopo averla caricata con un caricabatterie.
    Comincia da questo.
    Se no è l’alternatore, componente classico che tanti sanno riparare, spero anche lì.
    La batteria la manutieni? La tieni sotto carica quando sei fermo? Le batterie al piombo soffrono moltissimo i periodi di “pausa”, meglio staccarle e caricarle con un 12 volt.
    Ciao

  7. david

    Magari dopo 4 anni e mezzo sei un po’ stanco, comunque sono momenti e fa parte del gioco.
    Passerà come sono passati altri momenti che hai affrontato in precedenza.
    Quindi non avere fretta di fare o di partire, prenditi il tempo che ti ci vuole e vedrai che risolvi tutto.
    Più scura è la notte più vicina è l’alba

  8. francesco

    ciao Gionata,
    la mia vecchia tenerè faceva esattamente come la tua, a parte la batteria, che dopo un’pò di accenzioni a spinta o con l’amatissimo pedale (perchè non lo montano più??!!ti avrebbe fatto molto comodo), è definitivamente andata. Alla fine ho cambiato il regolatore di tensione ed è tornata a posto. Di più non so dirti. Ti auguro tantissimi in bocca al lupo.

  9. Gegè

    Come ti diceva il Lucido al 90% è il regolatore, è successo anche alla mia un mese fa, batteria nuova, regolatore andato a donnine e batteria da buttare…. vedrai che una volta cambiato il regolatore tutto torna normale, sempre che non ti sia fottuta anche la batteria… io ho cambiato entrambi.
    L’alternatore è difficile sia la causa di tutto, non ho mai sentito di problemi, prova senti maxxx così ti togli ogni dubbio.

  10. teowonder

    secondo il mio parere, è meglio che cambi moto, ha ragione il tipo che parla degli Usa come moto nuove da 2 soldi, sul sito kawa(usa) c’è una 650 tipo la tua a 4.000 euri

    se fai il calcolo del tempo, dei soldi delle riparazioni, delle bestemmie e del tempo perso per smadonnarci e calcolando che devi farti ancora dopo l’america l’africa ….

    è praticamente impossibile (lo è ma dopo aver cambiato motore ecc e quindi praticamente come comprarla una nuova)

    fidati ormai ne ha già fatti di km, tira su quei soldi e viaggia in serenità
    ciauz Teo

          1. Stefano

            Non avevo capito che era nuova e che avevi già rivalutato il dollaro.
            Quel “come la tua” mi ha ingannato ;-P

        1. roberto

          We Giò ma na KLR??? si trovano a ottimi prezzi vecchie di 2 max 3 anni guarda un pò
          http://cgi.ebay.com/ebaymotors/2008-KAWASAKI-KLR-650-DUAL-PURPOSE_W0QQitemZ300371065899QQcmdZViewItemQQptZUS_motorcycles?hash=item45ef82bc2b#ht_500wt_975

          http://cgi.ebay.com/ebaymotors/KLR650-2006-DUAL-SPORT-GREEN-KL650A6F_W0QQitemZ260512486037QQcmdZViewItemQQptZUS_motorcycles?hash=item3ca7c11295#ht_500wt_603

          oppure una Honda XR ma in america le honda hanno un prezzo leggermente superiore alla media
          http://cgi.ebay.com/ebaymotors/2002-Honda-XR650L-XR-650-650L-Only-124-miles_W0QQitemZ160380749441QQcmdZViewItemQQptZUS_motorcycles?hash=item2557700681#ht_9762wt_958

          http://cgi.ebay.com/ebaymotors/honda-xr650l_W0QQitemZ140361976535QQcmdZViewItemQQptZUS_motorcycles?hash=item20ae39cad7#ht_2600wt_958

          sinceramente un 300cc te lo sconsiglio per quello che ci devi fare…….sarà leggera, consuma poco e quello ce ti pare ma è pur sempre un motore che deve girare alto e di conseguenza ha un’usura maggiore rispetto a un bel 650 o 700 😉 fidati……
          e come sempre VIVA LA F.I.G.A. (federazione internazionale giovani avventurieri) che pensavate??? 😛 hahahahahah

          ciao viaggiatore

  11. paolo

    secondo me è molto più bello arrivare con la stessa moto, anche se è difficile.
    Ha un altro significato.
    Poi di questi tempi non sai cosa trovi quando la cambi e sei a 5000 km dal posto dove l’hai comprata, potresti farlo solo all’inizio di una sosta..
    ciso

    1. Teo

      io qui a milano ho trovato un meccanico con un honda 4 cilindri mille che ha 400 mila km …. peccato che è un meccanico, fa manutenzione regolare e viaggia su asfalto, Gionata viaggia ultimamente solo a sterrato (buche,polvere ecc) e fa una manutenzione a ogni rottura 🙂

      voglio vedere se spacca in africa poi dove li trova i pezzi…

      ovvio tutto si può fare bisogna vedere se il gioco vale la candela, qui seduti al dietro al pc è facile parlare fuori quando sei a piedi è diverso fidati!!!

Leave a Reply

PDF Gratuiti
PDF Gratuiti
PDF Gratuiti
PDF Gratuiti
PDF Gratuiti
PDF Gratuiti