Gionata in viaggio, TAPPA 5: Cile - Argentina

[Missione Familia Feliz] Maestro d’inglese

A volte mi chiedo dove sarei, se non fossi partito per questo viaggio…

Se il tempo a casa, fra tutte le cose che facevo e che avrei continuato a fare (lavoro, i fine settimana, le vacanze), mi avrebbero reso la persona che sono oggi, dopo 4 anni di viaggio.

Oggi sono comunque una persona imperfetta, piena di timori e limiti, ma restando a casa, chi sarei divenuto?

Mi chiedo se sarei stato un 26enne più sereno, meno irrequieto e per niente anelato dai dubbi e le domande.

O se mi sarei un giorno guardato allo specchio con frustrazione ed insoddisfazione.

Chissà…

 

 

 

 

Quando sono arrivato in Rurrenabaque, avevo una busta di panni sporchi da lavare e l’ennesima foratura alla ruota posteriore da riparare.

Dal gommaio ho incontrato Gerry, un volontario statunitense che vive in Bolivia da 3 anni.

Mi ha chiesto del viaggio in moto.

Gli ho chiesto del motivo che l’ha portato qui.

Faccio il volontario in un orfanotrofio chiamato Familia Feliz – mi ha detto

Abbiamo iniziato a parlare di fede, di credo, di amore di Dio e di quello che ci spinge a fare quello che facciamo.

Ti andrebbe di fare un salto a noi, per conoscere i bambini? – mi ha chiesto

 

 

Quando ho accettato il suo invito, non ero consapevole delle storie e degli abusi che si celano nella storia di ogni orfano ospite qui in Familia Feliz. Quando ho accettato il suo invito, non sapevo che oltre ad un gruppo di volontari, avrei potuto incontrare Dio e la sua spiritualità. Quando ho accettato il suo invito, non sapevo che un impegno a cui mi ero già dedicato due volte (il volontariato), avrebbe messo in crisi la mia scala di valori e la considerazione nei confronti di quello che ho fatto e faccio della mia vita.

Sono arrivato qui come il “non cristiano”, rispondendo alle domande curiose dei bambini che mi chiedevano

Da quanti anni credi in Dio?

Da 0 anni, se devo essere sincero – rispondevo con un sorriso

Nessuno però, né i direttori né i bambini, ha mai riversato diffidenza o scetticismo sulla mia mondanità. Fin dal primo giorno qui in Familia Feliz, sono stato accolto come un visitatore prezioso. E mi sono presentato come un viaggiatore in cerca di verità!

 

 

Così ho cominciato a partecipare alle preghiere delle 5 del mattino, a partecipare ai cantici in chiesa, a celebrare il sabato santo, ad evitare pasti di carne e, dopo due settimane di esitazione, ho cominciato a pregare.

Perché se la verità è Dio, per scoprirlo non c’è altro modo se quello di instaurare con lui un dialogo quotidiano.

Prego in italiano, nella mia mente ed in inglese, con i miei studenti.

Già, da ieri ho dato la mia disponibilità a Familia Feliz fino alla fine di Novembre 2009, sarò volontario in qualità di maestro di inglese per gli orfani di prima media.

Ci sentiremo di tanto in tanto, visto che in Familia Feliz non c’è internet e la luce è prodotta da dei pannelli solari.

Ho un giorno libero alla settimana, cercherò di farvi avere qualche notizia durante quei giorni.

Un abbraccio a tutti.

Gionata

author-avatar

Relativo a Gionata Nencini

Mi chiamo Gionata Nencini, toscano classe 1983 e viaggiare in moto è la mia più grande passione. Nel 2005, a 21 anni, parto per il giro del mondo con in tasca solo 2.200 euro e oggi ho uno storico di 500.000 km percorsi in solitaria attraverso 77 paesi. PARTIREper è il blog che racconta le mie esperienze e quelle della mia community.

Torna all'elenco

Articoli correlati

  1. Riccardo ha detto:

    gionata i miei più grandi auguri. posso capire anche se minimamente che si prova ad aiutare il prossimo, sono uno scout da 10 anni e di tanto in tanto sono impegnato nel volontariato anche se in maniera leggera

    1. Turekunda ha detto:

      anche io ho fatto scout fin l’anno scorso, e dopo 12 anni ho dovuto mollare per motivi di lavoro e tempo, però posso dire di aver fatto un bel po di volontariato e ciò mi è servito tanto per crescere e capire un bel po di cose!

  2. Turekunda ha detto:

    Bella Gionata!
    Son davvero contento per te che hai trovato questa occasione per lavorare e farti questa bellissima esperienza! 😉

  3. pietro ha detto:

    ciao pazzo furioso!!!! sei grande gionata, il tuo lungo cammino viene riempito da un elemento fondamentale, la fede.
    ciao
    Pit

  4. Adrian ha detto:

    Wow ma non vorrai diventare prete e darti alla castita’ ?
    A parte gli scherzi il volontariato da moltissime soddisfazioni, basta un sorriso di un bambino a ricompensarti di tante fatiche…

  5. MIRIAM ha detto:

    SONO FELICISSIMA PER TE
    un abbraccio enorme

  6. Bostro ha detto:

    Guardati dalla religione!

  7. Patrizia ha detto:

    Felice esperienza di vita Gionata
    a te, bambini e familia feliz!

  8. Alice ha detto:

    Auguri di cuore Gionata!
    Saprai dare tanto ai bimbi di Familia Feliz, e non saranno solo lezioni di inglese.
    La tua apertura nei confronti di una cosa che avevi già deciso che non avrebbe fatto parte del tuo essere è segno di grande intelligenza e saggezza. A 26 anni…….complimenti per tutte le scelte che hai fatto sin’ora.
    Sei una bella persona!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *