Gionata in viaggio, TAPPA 4: Nuova Zelanda

Visto per gli USA 2

gionata-nencini-honda-transalp-partireper-documenti-per-il-motoviaggiatore-manuale-del-motoviaggiatore-visto-vacanza-lavoro-working-holiday-visa-nuova-zelanda-new-zealand

Ciao Viaggiatori!

Sono appena tornato dal consolato americano di Auckland, con successo. Ma invece di celebrare da solo, ho pensato di spiegare come si ottiene il visto turistico per gli stati uniti. Chissà che non possa rivelarsi un post utile ad altri:

Prima di tutto é indispensabile chiedersi se sia necessario richiedere un visto turistico per gli USA.

Gli italiani infatti, facendo parte dell’unione Europea, non necessitano di un visto per periodi di visita non superiori ai 90 giorni.

Prenoti il volo, arrivi in America e ti fai regolarizzare alla dogana.

 

Ma ipotizziamo che voi decidiate di arrivare negli USA via terra, magari dal Messico o dal Canada. In quel caso, per stare sicuri e non rischiare d’essere respinti in dogana, vi serve un visto turistico.

Avete sempre 90 giorni, ma potete uscire ed entrare dagli Stati Uniti quante volte volete e potete anche evitare controlli in dogana, dal momento che le impronte digitali ve le prendono all’ambasciata.

Allora ecco come si fa (o come ho dovuto fare io qui in NZ)

  • Compili questo modulo e lo stampi http://www.state.gov/documents/organization/79964.pdf
  • Stessa cosa fai con questo http://www.state.gov/documents/organization/79965.pdf
  • E pure con questo https://evisaforms.state.gov/ds156.asp
  • Poi vai alla posta e paghi una tassa di 185 NZD (78 Euro)
  • Compri una busta postale per spedizioni corriere da 7 NZD (3.5 Euro)
  • Fai due fototessere per visti americani da 20 NZD (10 Euro)
  • Porti l’estratto conto bancario che dimostra i tuoi introiti recenti
  • Porti la lettera d’assunzione che dimostra il tuo impiego attuale
  • Prenoti un appuntamento con il consolato usando un numero che ti costa 3.45 NZD/minuto
  • Ti presenti con passaporto e documenti sopracitati al consolato e speri che all’intervista ti venga accettata la richiesta di visto

Ecco fatto.

Così oggi mi sono presentato al consolato con tutto il materiale e, dopo un colloquio di due minuti, l’addetta mia ha lasciato con un sorriso e la promessa di farmi avere il visto spedito a casa dentro la busta corriere che ho fornito!

E meno male, con tutto quello che é costato.

Un abbraccio

gionata

author-avatar

Relativo a Gionata Nencini

Mi chiamo Gionata Nencini, toscano classe 1983 e viaggiare in moto è la mia più grande passione. Nel 2005, a 21 anni, parto per il giro del mondo con in tasca solo 2.200 euro e oggi ho uno storico di 500.000 km percorsi in solitaria attraverso 77 paesi. PARTIREper è il blog che racconta le mie esperienze e quelle della mia community.

Torna all'elenco

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *