Ride True ADV
Ride True ADV
Ride True ADV
Ride True ADV
Ride True ADV
Ride True ADV
[PM] Motato: Relazione lavori 1

[PM] Motato: Relazione lavori 1

PDF Gratuiti
PDF Gratuiti
PDF Gratuiti
PDF Gratuiti
PDF Gratuiti
PDF Gratuiti

[PM] sta per Progetto Motato, che ho lanciato in Febbraio 2010: Ho rispedito la mia moto in Italia da Max di Motato dove sarà restaurata e progettata per il seguito del viaggio. Questa volta con qualche modifica.

Sto lavorando in Cile per finanziare le riparazioni ed i km di domani.

I lettori hanno già offerto i loro consigli e donato alcuni ricambi per la ricostruzione di questa Honda Transalp delle Meraviglie.

 

Questa mia mail è per fare un po’ il punto della situazione.

Quando aprirò la cassa e vedrò nel dettaglio la moto potrò capire come procedere nelle lavorazioni, al momento queste saranno le nostre "ipotesi" di allestimento che terranno conto di :

 

  1. affidabilità e robustezza
  2. motore e impianto elettrico
  3. autonomia
  4. comfort
  5. estetica

 

PREMESSA: L’idea sarebbe quella di ottenere una moto affidabile e che sia veloce da smontare in caso di bisogno per eseguire le manutenzioni o riparare dei guasti, quindi eviterei allestimenti troppo complicati con accessoristica inutile.

PUNTO 1

Dobbiamo essere certi al 100% dell’affidabilità del mezzo.

La moto verrà totalmente smontata e partiremo dal telaio nudo dopo un’attenta verifica delle geometricità e andando ad irrobustire quelle parti più sollecitate ad usura e colpi riprendendo saldature e aggiungendo (eventualmente) dei rinforzi (esempio telaietto sottosella, porta valige ecc…. )

Come ciclistica probabilmente sostituiremo il forcellone posteriore con quello di un’africa twin 750 che è più robusto ed è più lungo di 5 cm e questo ti darà più trazione soprattutto in fuoristrada. Anche le forcelle anteriori utilizzeremo quelle dell’africa twin che sono + alte e di diametro maggiore quindi + robuste. I cerchi saranno sempre dell’africa twin come tutto l’impianto di trasmissione e quello frenante che sarà aggiunto anche sulla ruota posteriore. (un esempio lo vedi dalla mia moto APE )

L’ammortizzatore posteriore sarà di mia idea e lo svilupperò insieme al revisionatore il quale si è già dimostrato molto disponibile a costruire qualcosa di robusto, semplice e affidabile…. sarà regolabile …..e su base africa twin.

Avrai così la moto più alta di circa 6/7 cm in più dell’originale .

Paramotore in alluminio

Paracarene modificato da noi su base della Givi

PUNTO 2

Il motore….. eviterei di rimettere a posto il tuo…. i costi sarebbero altissimi e poi rischieresti di avere ancora gli stessi problemi (distribuzioni, consumi d’olio ecc..) dopo già 50000 km !! l’idea sarebbe quella di cercare un motore ultima generazione (dal 96 al 99) con pochi kilometri e di ottima provenienza (ho i miei canali) al quale eseguirò una revisione totale di messa a punto e controlli e sicuramente avremo meno spese che rifarne uno dall’inizio …… non andremo a fare lavori per cercare di aumentare i cavalli anche perché rischiamo di perdere in affidabilità a scapito di poca potenza in più.

Impianto elettrico sarà quello del 99 con la mono centralina che adatterò per le varie esigenze, così ti togli definitivamente il problema delle rotture delle singole centraline.

Regolatore di tensione maggiorato.

Impianto elettrico per gli accessori totalmente indipendente da quello originale per non avere problemi, metteremo delle protezioni tramite relais.

Strumentazione…… qui possiamo optare per quella originale modificandola oppure installare una strumentazione diversa ma che sia affidabile , voltmetro, presa stagna 12v e poi vediamo cos’altro 🙂

PUNTO 3

Per l’autonomia penserei di utilizzare il serbatoio dell’africa twin da 25 litri (il tuo ne ha 19) con pompa a depressione mikuni e doppio rubinetto ……. EVITEREI altri tipi di serbatoi aggiuntivi sia per gli spazi che ci serviranno per i porta valige sia per non aumentare il peso eccessivamente ….. cercherei di tenere la moto + leggera possibile per non affaticarti nella guida e per non stressare il motore… naturalmente il mio consiglio è quello di non percorrere mai tratti nel deserto in solitaria se possibile :-)) eventualmente per esigenze di benzina aggiungerai una piccola tanica esterna….. ma penso che prima di arrivare in Africa passeranno altri migliaia di km …. affronteremo questo problema + avanti :-))))

PUNTO 4

Comfort.    ricostruiamo la sella probabilmente con imbottitura al gel apposita e copertura antiscivolo (possiamo poi scegliere i colori che vuoi….. pedane off road maggiorate….. manubrio renthal 613 con alzarisers….. comando leva frizione rapido racetech ….. paramani chiusi rinforzati in alluminio… per la pompa del freno anteriore vedremo quale opzione scegliere…. le tubazioni freno saranno quelle avio in treccia metallica…..

PUNTO 5

Estetica : pensavo di allestirla con la carena che vedi sulla mia APE …. doppio faro e telaietto portastrumenti adattato ….. il tutto si smonta con 5 viti e se per caso dovesse rompersi basta un po’ di vetroresina per ripararlo….. la carena la adatteremo alla forma del serbatoio dell’africa twin e sono sicuro che verrà benissimo…….

Le colorazioni me le dirai tu….. Carlo si è reso disponibile per fare le grafiche e il nostro carrozziere per verniciarla successivamente…

possiamo farti fare anche degli adesivi speciali se mi mandi i loghi che ti interessano, le dimensioni e le posizioni in cui metterli….

Questo è quanto per partire…….. abbiamo tempo e quindi aspetto tue decisioni in merito….. resto sempre a disposizione (come anche i miei soci) per tutti i chiarimenti e i dubbi che potresti avere…..

Fammi sapere

Un abbraccio

Maxxx

PDF Gratuiti
PDF Gratuiti
PDF Gratuiti
PDF Gratuiti
PDF Gratuiti
PDF Gratuiti

Related posts

2 Comments

Leave a Reply

PDF Gratuiti
PDF Gratuiti
PDF Gratuiti
PDF Gratuiti
PDF Gratuiti
PDF Gratuiti