Ride True ADV
Ride True ADV
Ride True ADV
Ride True ADV
Ride True ADV
Ride True ADV
Riparazione + Fai da Te = Guide Transalp.it

Riparazione + Fai da Te = Guide Transalp.it

PDF Gratuiti
PDF Gratuiti
PDF Gratuiti
PDF Gratuiti
PDF Gratuiti
PDF Gratuiti

gionata nencini, partireper.it, honda transalp, fai da te

Ricambi ricevuti e mancano solo due o tre cose per iniziare i lavori.

Un disco freno anteriore ed i para polvere dei cuscinetti sterzo e ruote e si comincia. Dal momento che non ho gli attrezzi adeguati ho pensato di farmi prestare il garage dal mio ex datore di lavoro e recarmi lì una volta per tutte, magari per 3 o 4 giorni e fare tutti i lavori in un solo respiro.

Andrea di MOTOLIFE ha fatto arrivare al volo i ricambi e qui ho trovato altre cosette che mancavano, ma di certo, con i ricambi alla mano ed anche con gli attrezzi giusti quello che mi manca (e non è una novità) è la capacità di realizzare tutti i lavori da solo.

Finché è un tagliando o magari qualcosa di un po’ più approfondito come la carburazione, la regolazione valvole etc posso cimentarmi e fare un lavoro decente, ma se si parla di cambio frizione, cambio cuscinetti etc etc. allora lì è tutta un’altra storia.

Per il mio bene, quello della mia TA e di tutti i transalpisti che mi seguono, questo post sarà ben gradito se vi trovate in procinto di risparmiare svariati euro per il tagliando della vostra moto o se volete giocarci da soli sperando di imparare qualcosa.

I ragazzi di Transalp.it hanno messo su con gli anni e tutta l’esperienza accumulata in decenni di uso di questa moto una ricchissima guida con testi e foto per eseguire in casa le operazioni meccaniche di manutenzione più comuni.

Dategli un occhio.

Ne vale la pena.

http://tecnica.transalp.it/faidate.php

Per quanto riguarda me, vedrò di stampare le suddette guide e, armato anche del libro di manutenzione Honda regalatomi da Max di Milano, procedere cautelativamente e con molta pazienza a rimettere in sesto la moto.

Da come me lo descrivono dovrei avere problemi con il cambio cuscinetti, ma vedremo il da farsi!

Intanto qui riporto qualche passo della guida riferita a questa revisione e cambio sperando di darvi un’idea della qualità dei contenuti di queste guide e della loro utilità

Un abbraccio

 

  1. Ora fissa bene la piastra e con un bel scalpello e mazzetta rimuovi il cuscinetto. In particolare quelli a sfera sono spesso molto duri da smontare, se col punteruolo non si riesce si può tagliare con un flessibile o meglio con un dremel la pista, non va tagliata fino in fondo, si rovinerebbe la piastra, va solo incisa profondamente e poi con un bel colpo secco del punteruolo spezzata. Fate attenzione a non rovinare piastra e canotto di sterzo.

    immagine

  2. Ora puoi montare il parapolvere e il cuscinetto nuovo, ma prima con una lima rimuovi eventuali sbavature fatte durante lo smontaggio e che possano impedire al cuscinetto di andare in battuta, lucida anche il canotto con della carta a vetro sottile e lubrificalo, per favorire il montaggio del nuovo cuscinetto.
    Per mandarlo bene in battuta servirà il tubo del diametro adatto e per non rovinare il nuovo cuscinetto, se il tubo non è perfetto meglio interporre la vecchia pista del cuscinetto tagliata o spezzata. Saranno necessari dei bei colpi decisi per mandare il battuta bene il cuscinetto. Ricordatevi che per far maggior forza la piastra deve essere appoggiata per terra o su una solida superficie (non su fragili banchetti in legno)

    immagine

    immagine

PDF Gratuiti
PDF Gratuiti
PDF Gratuiti
PDF Gratuiti
PDF Gratuiti
PDF Gratuiti

Related posts

1 Comment

Leave a Reply

PDF Gratuiti
PDF Gratuiti
PDF Gratuiti
PDF Gratuiti
PDF Gratuiti
PDF Gratuiti