Gionata in viaggio

Visti necessari

china2

Ci sono paesi dove Gionata ha libero accesso per periodi di varia durata.

3 mesi in Giappone.

1 mese in Thailandia.

Ci sono poi invece moltissimi altri paesi in cui Gionata e cittadini di altra nazionalità, necessitano di un visto turistico. Per gli italiani, i visti turistici sono necessari per i seguenti paesi:

Moldavia, Ucraina, Russia, Kazakhstan, Corea del nord, Cina, Mongolia, Vietnam, Laos, Cambogia, Indonesia, Australia, Nuova Guinea, India, Pakistan, Oman, Yemen, Eritrea, Etiopia, Kenya, Tanzania, Mozambico, Angola, Ex Zaire, Congo, Nigeria, Niger, Mali, Algeria, Libia, Egitto.

Tuttavia, durante gli anni, le situazioni diplomatiche possono cambiare. Gionata potrebbe così non aver bisogno di un visto dove in precedenza gli era necessario e vice versa.

Gionata ottiene i visti turistici e del lavoro nel paese in cui si trova prima di entrare in quello in cui gli é necessario un visto.


Cosa é un visto:

Il visto non é altro che il permesso della persona FISICA ad entrare e stare in un paese per un determinato periodo di tempo.
Il visto NON HA NIENTE A CHE VEDERE CON LA MOTO, in nessun modo.
Non chiedete ai consolari o in ambasciate italiane all’estero cosa vi
serva per importare e guidare la vostra moto nei relativi paesi.
Rischiereste di confondervi le idee e confonderle a loro.
Il visto può essere:

Turistico
Lavoro

e di altri tipi
Inoltre i cittadini di diverse nazionalità hanno diversi diritti sull’ottenimento dei visti.
Per esempio per gli italiani non serve un visto per entrare in
Giappone, ma per i Coreani serve un visto per entrare in Giappone.
Il visto turistico sarà sufficiente a darvi il tempo di visitare un paese.

Per una ricca e sempre aggiornata fonte informativa su quanto trattato, consiglio vivamente il sito:

http://www.viaggiaresicuri.it/


Quanto costa:

Fino ad oggi il visto turistico più costoso é stato quello russo.
100 USD con il supporto di una agenzia on line che mi ha fornito via mail una assicurazione medica di 25 giorni obbligatoria da esibire in ambasciata per richiedere il visto.
Ho richiesto il visto russo all’ambasciata russa in Tbilisi, capitale della Georgia.

ALCUNI VISTI DEVONO ESSERE OTTENUTI PRIMA DI ENTRARE NEL PAESE DA VISITARE, ALTRI SI POSSONO OTTENERE IN DOGANA MENTRE SI ENTRA NEL PAESE STESSO.

Il visto più economico credo sia stato quello Cambogiano, per 20 USD,
che si ottiene direttamente in dogana mentre si entra nel paese.

Per una ricca e sempre aggiornata fonte informativa su quanto trattato, consiglio vivamente il sito:

http://www.viaggiaresicuri.it/


Requisiti:

Di solito servono

    due foto,
    passaporto,
    5 giorni lavorativi e
    una spesa da pagare in contanti allo sportello del consolato o dell’ambasciata.

Per una ricca e sempre aggiornata fonte informativa su quanto trattato, consiglio vivamente il sito:

http://www.viaggiaresicuri.it/


Dove si ottengono:

I visti si ottengono

    all’ambasciata del paese in cui si viaggerà
    all’ufficio consolare del paese in cui si viaggierà
    tramite agenzie on line che fanno tutto per voi (richiedendo costi impossibili).

Per ottenere un visto NON DOVETE ASSOLUTAMENTE RICHIEDERLI DALL’ITALIA ED OTTENERLI TUTTI PRIMA DI PARTIRE.
Le agenzie italiane hanno prezzi europei e quindi più costosi e spesso le procedure richiedono più tempo.
FARETE IL VOSTRO VISTO TURISTICO NEL PAESE PRIMA DI ENTRARE IN QUELLO INTERESSATO.

I visti WHV si richiedono online

Australia: http://www.immi.gov.au/visitors/working-holiday/index.htm

Nuova Zelanda: http://www.immigration.govt.nz/migrant/stream/work…

Per una ricca e sempre aggiornata fonte informativa su quanto trattato, consiglio vivamente il sito:

http://www.viaggiaresicuri.it/


Cosa é un Working Holiday Visa (WHV):

WHV é working holiday visa. Visto di vacanza lavorativa.
Per poche decine di dollari, é possibile acquistare on line in 20 minuti il diritto a vivere e lavorare in paesi come Australia, Nuova Zelanda e tanti altri, per un anno.
Il visto lo si ottiene sotto forma di visto elettronico. Ha validità di 12 mesi dalla data di ingresso nel paese in cui viaggerete.
Questa soluzione é soprattutto rivolta a quegli italiani che vogliono viaggiare senza compromettere la propria situazione economica.
Dai 18 ai 30 anni, gli italiani hanno diritto a questo tipo di visto (working holiday visa) in paesi come l’Australia, la NZ, il Canada, l’America, il Sud Africa ed alcuni altri.
Informatevi on line.


TURCHIA

anno d’ingresso: 2005

anno d’uscita: 2005

tipo visto: turistico 3 mesi

costo visto: 0

note: Nel 2005, Gionata ha dovuto pagare 10 euro per un permesso di turismo di 90gg. Lui ha detto di no! perché la Turchia sarebbe stata presto parte della EU e così il doganiere, con un sorriso, gli ha timbrato il permesso senza fargli pagare niente.

turchia


RUSSIA

anno d’ingresso: 2005

anno d’uscita: 2005

tipo visto: turistico 1 mese

costo visto: 100 USD

note: Nel 2005, Gionata ha dovuto pagare 75 euro per un visto di 30gg. Il visto più difficile da ottenere. Serve un’assicurazione medica temporanea riconosciuta dall’ambasciata, che si ottiene tramite agenzia o sito internet. Il sito é più economico perché pagate direttamente. L’assicurazione viene mandata via mail. La stampate e portate in ambasciata. Richiedete il visto di 30gg, pagando 75 USD. Aspettate 4 giorni lavorativi ed il visto é pronto. La data di ingresso la decidete voi. Per cui dovete avere le idee chiare di quando voler entrare in Russia.

russia


GIAPPONE

anno d’ingresso: 2005

anno d’uscita: 2006

tipo visto: turistico

costo visto: 0

note: Nel 2005, Gionata e gli italiani, non devono pagare per questo permesso di 90gg.
Ma visto che é l’unico paese che vi attacca un adesivo quando entrate, tanto vale mostrare che forma abbia.

giappone


CINA

anno d’ingresso: 2006

anno d’uscita: 2006

tipo visto: turistico 3 mesi + turistico 1 mese

costo visto: 30 + 30 USD

note: Nel 2006, Gionata ha dovuto pagare 29 euro per un visto di 90gg. Il visto é stato richiesto all’ambasciata cinese in Seoul, Corea del sud. Per avere un visto di 3 mesi, é stato necessario inserire l’indirizzo di un amico cinese da visitare. Gionata ha trovato un indirizzo su internet di un certo tipo in Shangai e ci ha messo quello. E così gli hanno dato il visto. La data di ingresso é facoltativa. Avete 90gg dalla data di ingresso.

china

china2


VIETNAM

anno d’ingresso: 2006

anno d’uscita: 2006

tipo visto: turistico 1 mese

costo visto: 50 Euro

note: Nel 2006, Gionata ha dovuto pagare 50 euro per un visto di 30gg. Il visto é stato richiesto all’ambasciata vietnamita in Pechino, Cina. Per avere un visto espresso Gionata ha dovuto pagare una soprattassa. La data di ingresso la specificate voi.

vietnam


CAMBOGIA

anno d’ingresso: 2006

anno d’uscita: 2006

tipo visto: turistico 1 mese + 1 mese + 1 mese

costo visto: 36 Euro

note: Nel 2006, Gionata ha dovuto pagare 12 euro per un visto di 30gg. Il visto é stato richiesto alla dogana di ingresso della Cambogia. Se arrivate alla dogana con un tour, non fate il visto tramite la guida. Vi rubano soldi inutili. Aspettate di arrivare in dogana e fatelo allo sportello. Risparmiate 12 USD.

cambodia

cambodia2

cambodia3


LAOS

anno d’ingresso: 2006

anno d’uscita: 2006

tipo visto: turistico 1 mese

costo visto: 50 USD

note: Nel 2006, Gionata ha dovuto pagare 39 euro per un visto di 30gg. Il visto é stato richiesto all’ambasciata laotiana in Phnom Penh, Cambogia. La data di ingresso la decidete voi. Una volta alla dogana, vi verrà chiesto qualche spicciolo per ringraziare i doganieri. Io mi sono rifiutato di dare 1 USD e quelli mi hanno annullato il visto. Ma sono entrato lo stesso.

laos


INDONESIA

anno d’ingresso: 2006

anno d’uscita: 2006

tipo visto: turistico 1 mese

costo visto: 7.5 Euro

note: Nel 2006, Gionata ha dovuto pagare 7,5 euro per un visto di 30gg. Il visto é stato richiesto all’ambasciata indonesiana in Kuala Lumpur, Malesia. Per avere il visto é vecessario presentarsi in amabsciata con biglietto di ingresso ed uscita dal paese. Potete prenotare un biglietto del ferry andata e ritorno e farvelo rimborsare dopo l’emissione del visto. Inoltre la foto la potete fare all’ambasciata, pagando il fotografo che gestisce lo sportello. La data di ingresso la scegliete voi.

indonesia


AUSTRALIA

anno d’ingresso: 2006

anno d’uscita: 2007

tipo visto: working holiday visa (whv)

costo visto: 110 Euro

note: Nel 2006, Gionata ha dovuto pagare 110 euro per un visto WHV per l’Australia. Il visto é stato richiesto on line da un internet point indonsiano, al seguente link:
http://www.immi.gov.au/visitors/working-holiday/index.htm
Il visto é stato emesso in 3 giorni lavorativi e la conferma é arrivata via mail all’indirizzo di Gionata, che ha stampato il tutto ed ha poi acquistato il volo per Darwin.
Il visto parte dal giorno di ingresso in Australia e concede diritti civili, sanitarie e lavorativi in Australia entro i 12 mesi di permanenza. Si può inoltre uscire e rientrare nel paese quante volte si vuole, entro i 12 mesi, senza perdere i diritti del visto.
Chiunque abbia un’età compresa fra i 21 ed i 30, può richiedere di ottenere un visto di 12 mesi per vivere e lavorare in Australia.
Ci sono ovviamente delle nazionalità elegibbili ed altre no, ma l’Italia ha da poco firmato un contratto secondo il quale una volta ottenuto tale visto (working holiday visa) si ottengono tutti i diritti civili e sanitari dei locali australiani.

australia


NUOVA ZELANDA

anno d’ingresso: 2007

anno d’uscita: 2008

tipo visto: working holiday visa (whv)

costo visto: 64 Euro

note: Nel 2007, Gionata ha dovuto pagare 64 euro per un visto WHV per la Nuova Zelanda.
Il visto é stato richiesto on line da un internet point australiano, al seguente link:
http://www.immigration.govt.nz/migrant/stream/work…
Il visto é stato emesso in 35 giorni lavorativi (avevo erroneamente omesso un documento nella richiesta del visto) e la conferma é arrivata via mail all’indirizzo di Gionata, che ha stampato il tutto ed ha poi ottenuto gli adesivi dall’ufficio immigrazione.
Il visto parte dal giorno di ingresso in Nuova Zelanda e concede diritti civili, sanitarie e lavorativi in Nuova Zelanda entro i 12 mesi di permanenza. Si può inoltre uscire e rientrare nel paese quante volte si vuole, entro i 12 mesi, senza perdere i diritti del visto.
Chiunque abbia un’età compresa fra i 21 ed i 30, può richiedere di ottenere un visto di 12 mesi per vivere e lavorare in Nuova Zelanda.
Ci sono ovviamente delle nazionalità elegibbili ed altre no, ma l’Italia ha da poco firmato un contratto secondo il quale una volta ottenuto tale visto (working holiday visa) si ottengono tutti i diritti civili e sanitari dei locali neo zelandesi.

nz1

nz2

author-avatar

Relativo a Gionata Nencini

Mi chiamo Gionata Nencini, toscano classe 1983 e viaggiare in moto è la mia più grande passione. Nel 2005, a 21 anni, parto per il giro del mondo con in tasca solo 2.200 euro e oggi ho uno storico di 500.000 km percorsi in solitaria attraverso 77 paesi. PARTIREper è il blog che racconta le mie esperienze e quelle della mia community.

Torna all'elenco

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.