Blog

Guarda chi c’é!

gionata nencini, partireper, honda transalp, adv rider

Guarda chi c’é qui….

Ripulita, verniciata, revisionata e ricaricata di tutti I suoi averi, la vecchia Transalp dell’87 con sui cono partito nel 2005 sfoggia adesso un sacco di componenti nuovi.

La moto é infatti stata mandata a Milano nel 2010, restaurata da Max, ed I vecchi componenti sono stati rimontati su un telaio usato.

La moto “vecchia” é quindi intera e in esposizione in Italia, dove I partecipanti del Moto Raduno Partire per 1 e 2 l’hanno vista e fotografata dal vivo in tutto il suo arrugginito splendore.

gionata nencini, partireper, honda transalp, adv riderA me hanno mandato questo prototipo che della mia vecchia moto monta solo il telaio.

Ha poi il serbatoio di una Africa Twin, il motore di una Transalp 98, centralina diversa, regolatore diverso, strumenti Koso, forcelle maggiorate, impianto frenante a disco anche dietro (e che disco).

Hanno messo su anche un paracoppa in alluminio, un finale di scarico serio LeoVince, un porta attrezzi in alluminio con chiave ed il paramotore.

Anche la sella, adesso ergonomica, é stata fatta a mano.

Faretti aggiuntivi per le ore di guida di notte (cosí non ripeto un incidente come in Bolibia) e griglia para faro. Anche questo viene da una Pegaso, con bulbo doppio. I paramani sono Ufo e la carena in fibra di vetro é uguale a quella Boano peró é stata fatta da Gegé.

I raggi sono maggiorati (e me ne manca uno che devo reinstallare) e le gomme sono tassativamente Metxzeler Sahara 3.

gionata nencini, partireper, honda transalp, adv rider

 

Ho potuto rodare la moto e testarla in Patagonia settentrionale con I lettori che ho accompagnato al Tour Motato e le piccole magagne riscontrate sono finalmente riuscito a sistemarle.

Fra queste c’é il support di mezzo delle due staffe Givi Wingrack che ho fatto fare artigianalmente lo scorso fine settimana da un fabbro con cui ho lavorato per 4 ore circa.

Mi serviva qualcosa di stabile, leggero e robusto. Qualcosa che non si rompesse dopo pochi km come mi era successo con il telaiotto che c’era montato prima, alla consegna della moto.

L’ho pagata cara questa moto. Meno di quello che vale, ma cara rispetto alla vecchia Transalp da 800 Euri.

Credo che il sacrificio ed I lunghi mesi di lavoro per pagarla siano giustificati dalla necessitá di sentire anche la moto un po’ piú su misura e non solo il mio viaggio.

E poi chi c’era lo sapeva. Quel problema consumi mi succhiava l’anima.

gionata nencini, partireper, honda transalp, adv riderAdesso con I 30 litri di questa moto faccio 400 km senza preoccupazione.

 

Alla moto mancano ancora delle cosette che sto aspettando di fare in questi 5 giorni prima della partenza.

Vedrete!

 

Le gomme nuove le ho montate lí perché quelle che ho su, dopo 12000 km hanno ancora un po da darmi e da queste parti, dove nell’Altipiano scarseggiano rivenditori metzeler, meglio avere sempre le ruote in stato decenti.

Per questo cambieró il treno che ho sotto ad Arica, due o tre giorni dopo la mia partenza, quando sono diventate gomma da pista!

;-P

 

Sula fiancata vedete anche un adesivo a metá. Lo sto togliendo per appiccicarci quelli nuovi che ho fatto fare.

Me ne avanzano un po’. Li volete?

Con me ho anche 5 delle magliette partireper di vari colori che ho deciso di auto acquistare e indossa durante il viaggio. Ce le avevano tutti tranno io!

 

IMG_2709

author-avatar

Relativo a Gionata Nencini

Mi chiamo Gionata Nencini, toscano classe 1983 e viaggiare in moto è la mia più grande passione. Nel 2005, a 21 anni, parto per il giro del mondo con in tasca solo 2.200 euro e oggi ho uno storico di 500.000 km percorsi in solitaria attraverso 77 paesi. PARTIREper è il blog che racconta le mie esperienze e quelle della mia community.

Torna all'elenco

Articoli correlati

  1. goran milo vanovic ha detto:

    Caro Giò….sei stato,sei e sarai una legenda per tutti noi Transalpisti…………yeahhhhh!!!!!

    1. Gionata Nencini ha detto:

      Beh Goran, una leggenda é una parola grande. Diciamo che sono uno che la Transalp l’ha sfruttata a pieno…. questa moto é una leggenda

      1. goran milo vanovic ha detto:

        la legenda è una parola.Aggiungendo il tuo nome vicino diventa la parola con un significato……

  2. Luca ha detto:

    Io voglio un adesivo! Oddio, basta che non li hai fatti fare di forma fallica!
    Approfitto del primo commento che faccio ad un tuo post per dirti che ti seguo da un po’, ed hai tutta la mia ammirazione… nonchè invidia!
    Continua così!

    1. Gionata Nencini ha detto:

      Luca mi piacerebbe mandarteli peró dal cile ci mettono un sacco e costa troppo rispetto il prezzo di uno solo. Considera que qui li ho pagati 25 euro centesimi cada uno

  3. Federico ha detto:

    Grande, continua cosi ti seguiremo in tanti 😀

    1. Gionata Nencini ha detto:

      Grazie Federico, alla partenza spero di arrivati a tutti quelli che mi seguono

  4. Matteo Chirici ha detto:

    Grande Giò non vedevo l’ora di rivederti in sella alla mitica TA! Chissà se un giorno le nostre sorelline si incroceranno!

    Intanto io mi sto preoccupando del problema carico, poi se tutto va bene questo autunno si tenta un primo viaggio 😉

    1. Gionata Nencini ha detto:

      Matteoooooooooooooo!!!!! Primo viaggio in amerca, spero! La tua bella TA si divertirà ne sono sicuro

      1. Horizons Hunter ha detto:

        Pensavo più ad un Tour della Corsica…eheh ma prima poi arrivano anche le Americhe!

        1. Gionata Nencini ha detto:

          Corsica mai girata, se lo fai poi ci mandi le foto eh?

  5. Sandro from Modena ha detto:

    Ciao Gionata!

    auguri per la ripartenza, dovrai dirci di piu’ eheheh!

    Nel frattempo anche io il 1 o 2 agosto parto x un giretto in europa, ma non vedo l’ora di venire in sudamerica!

    Buon viaggio!

    1. Gionata Nencini ha detto:

      Se vieni fammelo sapere eh!

  6. Nicola ha detto:

    I consumi mi sembrano alti!! sarà che io ero abituato ai 30 km/l e passa del mio 250!! Ma mi sa che io andavo decisamente piano!

    Buon viaggio!
    y suerte!

    1. Gionata Nencini ha detto:

      Beh a pieno carico e con il vento ed anche in altitudine (mancanza d’ossigeno) sono abbastanza buoni dai, non mi lamento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *