Blog

Fai da Te: Fornellino MultiFuel

Partireper.it: Il Portale del Viaggio Avventura
Partireper.it: Il Portale del Viaggio Avventura

Foto di Giacomo Ciampone

Come vedete il fornellino è piccolissimo e leggerissimo circa 20gr.

Ll’idea è semplice:

due camere separate da una paratia interna, il combustibile si versa nel centro e si accende con un’accendino, dopo circa un minuto va a regime (nel senso che la fiamma raggiunge il max) e questa resta tale fino a quando finisce il carburante, la resa termica è elevata con 30 ml di carburante dura circa 12 minuti (superiore a qualsiasi altro oggetto in commercio), i dati si riferiscono all’utilizzo con una soluzione di alcool ed acqua (70/30) che io consiglio di utilizzare.

Partireper.it: Il Portale del Viaggio AvventuraPer quanto riguarda il processo di costruzione non ho nè video ne foto, per l’utilizzo non ho avuto modo di uscire ma un’ipotesi potrebbe essere di infilare nel terreno 3 picchetti per tende con al centro il fornellino e poggiarci sopra la pentola(ho fatto una spece di disegno hihihi),oppure fare una base di appoggio con delle pietre, poi ci si adatta.
Inoltre può essere utilizzato anche per riscaldarsi al posto del fuoco (se non si ha la possibilità di accenderlo).
Si può avere in tre versioni sprite, coca cola, fanta.
Per quello che riguarda il prezzo dell’oggetto è di 10 euro + le spese di spedizioni (credimi è più un recupero spese) cmq se me ne ordinano più di 5 la spedizione è gratuita.
Mi pare che è tutto, non sono bravo a scrivere, se ti serve altro mi fai sapere, ti invio altre foto.
Ciao Giacomo.

Inoltre forse è giusto aggiungere il prezzo di 10 euro più le
spese di spedizioni, e che si può avere nelle versioni spraite, coca
cola, fanta.

Torna all'elenco

Articoli correlati

  1. Roberto ha detto:

    Ma non ho capito una cosa… La fiamma è regolabile o resta sempre così alta/grossa??? Perchè mettendoci sopra un pentolino piccolo, le fiamme salirebbero anche troppo.. O no??

    1. Gionata ha detto:

      sentiamo cosa dice Giacomo
      giacomo ci sei?

    2. giacomo399y ha detto:

      si la fiamma è regolabile,basta coprire una parte dell’apertura,inoltre questo video era un prototipo, quelli che costruisco ora hanno una fiamma giusta, un pò più bassa in quando tutto quella parte che esce fuori la pentola e sprecata.

  2. Dandandin ha detto:

    Spettacolare! Se cucini con questo risparmi un sacco di soldi sulle bombole del gas

    1. giacomo399y ha detto:

      infatti, ma oltre a risparmiare c’è il vantaggio che il combustibile è di facile reperibilità.

  3. Teo ha detto:

    ma io non ho capito se si può utilizzare la benza o meno ?

    e tu Gio che hai come fornello ? ho visto dal video intervista in chile hai una borraccia di alluminio che dici di scaldare il cibo come fai ?

    1. Gionata ha detto:

      si ho sempre quella, è della MSR credo, molto costosa, ma molto professionale.
      stesso principio di quella di Giacomo.
      la benzina bagna uno stoppino, la fiamma arriva a regime e scalda il dotto della benzina che esce in forma vapore e crea la fiamma azzurra che esce da un erogatore uguale a quello che hai in casa. e ci appoggi sopra la pentolina ed è fatto!

      1. Teo ha detto:

        figo e la cosa comoda come dicevi nel video che puoi usare la benza!

  4. giacomo399y ha detto:

    si si può utilizzare, ma io la sconsiglio, conviene portare una bottiglietta di mezzo litro di alcool e ci stai bene un mese, poi la versatilità ci stà il resto è soggettivo

    1. dannyv ha detto:

      ciao giacomo mi contatti?

  5. fede ha detto:

    ma lo vuoi davvero vendere??
    spero di no perchè 10€ per due lattine infilate una nell’ altra mi sembra tanto.
    ecco come è fatto: http://en.wikipedia.org/wiki/Beverage-can_stove

  6. dannyv ha detto:

    giacomo come posso contattarti? io sono interessato.
    fammi sapere, scrivimi in email.
    grazie

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *