Ride True ADV
Ride True ADV
Ride True ADV
Ride True ADV
Ride True ADV
Ride True ADV

Categoria: .

Reviews :

5.00 out of 5 based on 2 customer ratings

 22

PARTIRE PER VIAGGIARE, NON PER ARRIVARE

30.000 km dall’Italia alla Cina, bivaccando in tenda, risolvendo imprevisti e cercando impiego nelle metropoli asiatiche!

ANTEPRIMA

LEGGI L’ESTRATTO
Nel 2005 Gionata Nencini parte per il giro del mondo in sella a una Transalp di terza mano, con 21 anni sulle spalle e 2.200 euro in tasca. Parte senza esperienza meccanica, senza visti né vaccini e sprovvisto di un navigatore satellitare. Tornerà in Italia 8 anni, 270.000 km4 continenti e 50 nazioni dopo, lavorando in 6 dei paesi attraversati per finanziare il suo viaggio. 
Questo primo libro racconta dei 30.000 km che Gionata percorre dall’Italia alla Cina, bivaccando lungo il Mar Nero, risolvendo guasti meccanici nella taiga siberiana e cercando impiego nelle metropoli asiatiche. La forza di questo libro è quella di dimostrarti come la passione e la tenacia permettano a chiunque di realizzare i propri sogni. Un libro onesto scritto da una persona che ha scelto di andare per la propria strada.

CONTENUTO

  • Un libro personale: considerazioni, confessioni, riflessioni e aneddoti vissuti prima e durante il viaggioLa paura, la solitudine, il pregiudizio, la distanza da casa e dalla famiglia;
  • Pianificazione e preparazione al viaggio: documenti necessari, visti, vaccini, carnet de passage, allestimento ed equipaggiamento moto, logistica familiare, lavoro, budget stimato e possibilità di lavorare in viaggio;
  • Durante:  la partenza, il viaggio, i pernottamenti, le emozioni, le paure, le conquiste personali, il legame con la famiglia, la sfida professionale, la distanza, il tempo, la cultura, la storia, l’aspetto motociclistico, i visti in viaggio, le problematiche, le soluzioni, le scelte logistiche, le spese affrontate, la spedizione moto;
  • Paesi attraversati: Italia, Slovenia, Croazia, Bosnia, Montenegro, Serbia, Kosovo, Macedonia, Grecia, Turchia, Georgia, Russia e Giappone.

89 disponibili

Descrizione

PARTIRE PER VIAGGIARE, NON PER ARRIVARE

30.000 km dall’Italia alla Cina, bivaccando in tenda, risolvendo imprevisti e cercando impiego nelle metropoli asiatiche!

DETTAGLI DEL LIBRO

  • Titolo: Partire per viaggiare, non per arrivare;
  • Sottotitolo: 30.000 km dall’Italia alla Cina, bivaccando in tenda, risolvendo imprevisti e cercando impiego nelle metropoli asiatiche;
  • Editore: Co edizione;
  • Data di Pubblicazione: Maggio 2019;
  • ISBN: 8895533995;
  • ISBN-13: 978-8895533995;
  • Pagine: 256;
  • Formato: Brossura.

Informazioni aggiuntive

Peso 0.400 kg
Dimensioni 21 × 15 × 1.6 cm

2 recensioni per Partire per viaggiare, non per arrivare

  1. lodovico.calamandrei
    5 out of 5

    :

    Sono uno dei primi ad aver letto l’ultima fatica letteraria di Gionata, acquistando il volume direttamente dalle sue mani alla MotoTendata lo scorso week-end, a cui ho partecipato con grande soddisfazione.
    Seguo Gionata e PartirePer già da diversi anni, ed ho letto avidamente anche gli altri due libri usciti dalla sua penna: sono stati e sono di grande ispirazione per me.
    In particolare ho apprezzato il Manuale del Motoviaggiatore, testo molto ben fatto, ben articolato e di facile consultazione, in cui l’autore mette a disposizione la sua esperienza motociclistica maturata in quasi 3 lustri d’avventura; si apprezza la sua mente pratica e pragmatica, che partorisce un prontuario che mi è tornato utile più volte per le mie pur più modeste imprese motociclistiche.
    Anche le Vie della Seta non è da meno: da abbinare al film del viaggio, un resoconto ricco di dettagli tecnici, pratici e umani davvero suggestivo.
    Ma quest’ultimo libro è tutto un’altra cosa: chi si aspetta il solito diario di viaggio ne resterà sorpreso.
    Qui per la prima volta Gionata si mette a nudo, ripercorrendo le esperienze, i tormenti e i traumi della sua giovinezza, gli amori, le delusioni, la rabbia e la fame di conoscenza che l’hanno portato a compiere una scelta di vita davvero estrema, all’insegna dell’avventura.
    Si capisce subito di che pasta è fatto chi scrive: l’irruenza e la caparbietà dei suoi vent’anni lo conducono ad una pericolosa carambola attraverso la Russia fino al Giappone, che ci tiene col fiato sospeso, ma che però, alla fine, si rivelerà necessario e insostituibile “rito d’iniziazione” per la formazione dell’uomo che l’autore dev’essere oggi.
    Gionata, oggi uomo maturo, si guarda indietro, torna alle origini e dà veramente il meglio della sua penna.
    Ottiene un nitido e coinvolgente caleidoscopio di emozioni: dall’inevitabile angoscia della precaria vita che si è scelto, (che però affronta sempre con grande spirito razionale, talvolta abbinato ad un’italianissima “faccia di gomma”), all’euforia incontenibile dei momenti in cui la vita riesce a sorprenderlo, fino ad arrivare ai travolgenti incontri amorosi che si sono succeduti nella sua avventurosa esistenza. E Gionata sa descrivere questi momenti con un’abilità sorprendente, da vero romanziere.
    Il nostro si incontra e si scontra con sè stesso, affronta a modo suo le barriere e gli ostacoli di un mondo più grande di lui, e la sfanga, sempre, in un modo o nell’altro, disponendo solamente delle sue mani, del suo istinto, della sua insaziabile voglia di vivere.
    E questo mix incosciente di fattori lo porta ad ottenere risultati impensabili, in imprese che scoraggerebbero l’avventuriero più navigato.
    Leggere il racconto di questa parte della sua vita infonde ottimismo e speranza, in un mondo fatto sempre più di sospetto e di barriere invalicabili.
    Gionata dimostra come, per fortuna, il genere umano sia ancora animato da uno spirito di fratellanza che lo unisce, oltre il confine di qualunque stato.

    Se, infine, vogliamo proprio fargli un appunto, ci sono alcuni piccoli errori di ortografia, presenti anche negli altri due testi di Nencini, ma che sono tuttavia passabili, se si considera che si tratta di edizioni completamente indipendenti e auto-finanziate.
    Nel complesso, comunque, un libro che si spinge oltre ogni aspettativa.
    Bravo Gionata, sono impaziente di leggere il tuo prossimo libro!

  2. oldvulcan
    5 out of 5

    :

    Ho comprato questo libro lo scorso sabato pomeriggio alla mototendata e ho finito di leggerlo la domenica mattina.
    Molto bello e coinvolgente, Gionata racconta una parte della sua infanzia e i primi mesi di questa sua avventura in moto in solitaria tra vicissitudini e peripezie. I paesi e le persone incontrate durante il suo viaggio fanno capire come siamo tutti umanamente simili ma culturalmente diversi sfatando i pregiudizi che molti di noi hanno ma soprattutto, ci rende consapevoli che i limiti che abbiamo sono quelli che noi stessi ci imponiamo.
    Un gran lavoro Gionata, davvero tanti complimenti.
    Consigliato a tutti.

Aggiungi una recensione

Ti potrebbe interessare…