Ride True ADV
Ride True ADV
Ride True ADV
Ride True ADV
Ride True ADV
Ride True ADV
Cosa sogna un moto viaggiatore?

Cosa sogna un moto viaggiatore?

PDF Gratuiti
PDF Gratuiti
PDF Gratuiti
PDF Gratuiti
PDF Gratuiti
PDF Gratuiti

In un periodo di Merda come quello a cui mi prefiggo di far fronte (ce ne sono di cose che non metto su questo sito, credetemi) mi concedo un dopo cena con un bicchiere di vino, meglio due, facciamo tre e mi vado a coricare…

 

 

E questo è quello che sogno:

In sella alla mia moto, fra i tornanti freschi di un paese asiatico in primavera, le strade sono lucide di sole e profumano d’erba.

La moto è instabile e sale sulle pendenza arrancando ad ogni curva.

I mondo ai miei lati, come pareti di un corridoio, mostrano pendii verdeggianti, prati fioriti ed i sorrisi di chi mi vede da lontano.

Si stringe la strada, aumenta la pendenza. La scoppietta come sempre, affaticata solo dalla mia postura.

Mi guardo ai lati e noto che ho una pesante borsa a tracolla, con chissà cosa dentro.

E sull’altro lato, a sbilanciare ancora di più la postura insolita con cui sto raggiungendo la cima di questo Passo, ho una mucca.

Un vitello, color marrone scuro che mi guarda con la bonarietà inconsapevole di un bovino e tace, facendosi cullare dalle curve.

Il vitello è legato con una imbragatura che lo fissa alla mi spalla, a tracolla anche lui.

Una borsa dal contenuto sconosciuto sulla destra, a monte.

Un vitello marrone sospeso a tracolla sul mio lato sinistro, a valle.

E la strada che sale, con la moto che arranca, su fino a dove brilla il sole.

 

E quando mi sveglio lei  mi dice:

Hai parlato un sacco questa notte. Ridevi, russavi, parlavi, ti muovevi…

PDF Gratuiti
PDF Gratuiti
PDF Gratuiti
PDF Gratuiti
PDF Gratuiti
PDF Gratuiti

Related posts

7 Comments

Leave a Reply

PDF Gratuiti
PDF Gratuiti
PDF Gratuiti
PDF Gratuiti
PDF Gratuiti
PDF Gratuiti