Ride True ADV
Ride True ADV
Ride True ADV
Ride True ADV
Ride True ADV
Ride True ADV
16 Gennaio 2009

16 Gennaio 2009

PDF Gratuiti
PDF Gratuiti
PDF Gratuiti
PDF Gratuiti
PDF Gratuiti
PDF Gratuiti

Matias, il giornalista di Canale 7, viene a prenderci a casa.

Gli ho spiegato il problema dei consumi, gli ho mostrato le decine di commenti che in soccorso avete postato sul blog e gli ho spiegato le teorie elaborate da Luca, Maxx e gli altri meccanici preparati che mi seguono.

Matias mi invita a seguirlo per visitare un certo Monster Bike, suo amico.

Se penso che Honda Argentina mi ha negato un aiuto, mi mangio le mani…

Arriviamo da MonsterBike e noto che é un negozio Yamaha.

Non sai mai cosa aspettarti da un meccanico.

In Australia e Nuova Zelanda la Transalp 1987 non esiste. Potevi vedere la perplessità negli occhi dei meccanici, ogni qual volta gli spiegavo il problema e supplicavo di trovare una soluzione.

 

 

Nemmeno la controllavano. Le lanciavano uno sguardo e dicevano

E’ il filtro dell’aria

Sono le candele

La benzina

Le valvole…

Alchè salutavo e proseguivo verso la città successiva, a 1000, 1500 km di distanza, sperando che il meccanico successivo si sarebbe mostrato più umano e meno disinteressato.

 

argentina0253 Il meccanico a Monster Bike si chiama Roberto ed é di origine italiana.

Mi chiede di spiegargli il problema e poi, con una sigaretta in bocca, accende la moto.

Fa un giro di 2 minuti. Si ferma, si siede accanto alla moto e ascolta.

Nessuno dice niente.

Lui guarda qui. Guarda lì.

Smonta le candele del cilindro anteriore e le trova sporche.

Quelle dietro sono pulite.

Regola ad orecchio la carburazione, agendo sulle viti pilota. Mentre lo fa mi rendo conto di come il rumore del motore lentamente cambi e si stabilizzi.

Agisce anche sulla vite del minimo e mi dice di fare un 400 km di prova e di tornare lunedì.

Così torno a casa.

 

 

 

 

Nel pomeriggio ci prepariamo per seguire Matias ed il suo amico Sebastian, per Villa Eloisa, a 400 Km da Buenos Aires.

Lì si terrà l’ultima tappa della Dakar e sarà anche un modo per testare i nuovi consumi della TA.

Partiamo alle 17, da davanti casa di Matias.

Con me ho solo la borsa serbatoio con le videocamere, le taniche di riserva per rimediare ad eventuale consumi eccessivi di carburante e la borsa posteriore Givi con il materiale da campeggio.

La tratta é tutta in autostrada.

Parto con un pieno appena messo. Contachilometri azzerato.

Quando mi fermo per il pieno successivo, a serbatoio primario vuoto, noto che ho fatto 240 Km.

EVVAIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIII!!!!!

 

 

Arriviamo a Rosario e succede un pandemonio.

Siamo 4 ragazzi in moto con gli ormoni a 6mila e la città presenta bellezze in minigonna a destra e manca.

Qui c’é nato il Che Guevara e Valeria Mazza…

Andiamo bene.

Ci fermiamo ad ogni bar e facciamo foto con le ragazze che, contente, lanciano occhiatine e sorrisini.

Le donne sono il pericolo più grande per il viaggiatore…

Così tiriamo a dritto e andiamo a fare i cascamorti con le cameriere del piccolo ristorante dove ceniamo.

Siamo esausti, ma decidiamo di non dormire proprio e di proseguire dopo le 3 del mattino per essere i primi a piazzarci fra gli spalti della Dakar.

A mezzanotte, finisce un giorno e ne inizia un altro.

PDF Gratuiti
PDF Gratuiti
PDF Gratuiti
PDF Gratuiti
PDF Gratuiti
PDF Gratuiti

Related posts

16 Comments

  1. lpmoto

    Ciao mitico!!!
    ma avevi fatto la prova che ti avevo detto?
    Comunque, di solito, se togli il filtro aria e la moto và meglio è perchè è grassa!!!cioè troppa benzina….Ma a che altitudine sei s.l.m.??
    lp

    1. Gionata Nencini

      ciao luca, ti dico cosa ho fatto ieri.
      ho
      1. pulito tutto il carburatore
      2. ripulito il serbatoio
      3. ripulito il filtro rubinetto benzina
      4. controllato le candele
      5. cambiato la carburazione
      6. pulito il filtro aria
      7. pulito il condotto aria e la scatola filtro aria

      sembra che i carburatori non siano sincronizzati, ma per farlo mi serve un macchinario. appena arrivo in santiago chiedo a honda.
      te un carburatore nuovo non é che me lo puoi trovare?
      ;-P

  2. lpmoto

    te lo avevo già spiegato!!!Allora….leghi una boccetta di acqua da mezzo litro o simile (vuota!!!) sotto il telaio e ci infili dentro i tubi di sfiato dei carburatori quelli che vedi se ti sdrai sotto la moto per capirci. Fai qualche Km, direi una 50ina, e poi mi dici quanta benzina ci trovi dentro…ok?se non capisci son quà…
    se ce ne trovi molta forse è lì il problema….
    lp

  3. lpmoto

    non le ho viste……e quanta ce ne era dentro???
    se ce ne era poca allora devi sostituire spillo conico e diffusore dei carburatori, che non costano tanto e risolvi il guaio che potrebbe essere nel fatto che la benzina non viene nebulizzata bene!!!ed entra a secchiate anzichè a gocce…..

  4. lpmoto

    oh mamma….e come te lo spiego….se guardi il carburatore da un foro all’ altro vedi nel mezzo un aghetto: quello è lo spillo!!!hai modo di collegarti con skype?potremmo fare una video chiamata, fissiamo l’orario e magari tieni il carburatore in mano ete lo spiego…..
    lp

Leave a Reply

PDF Gratuiti
PDF Gratuiti
PDF Gratuiti
PDF Gratuiti
PDF Gratuiti
PDF Gratuiti