Ride True ADV
Ride True ADV
Ride True ADV
Ride True ADV
Ride True ADV
Ride True ADV

Pause lavoro all'estero

Posted In: Soste lavorative durante il viaggio
  • Gionata Nencini on: 26 Maggio 2015 alle 23:09 #12315

    Pause lavoro all’estero.

    Lavorare in un paese straniero si può, e spesso è più facile che trovare lavoro in patria, poiché in alcune realtà la forza lavoro straniera viene fortemente apprezzata. Soprattutto nei paesi anglosassoni, dove la meritocrazia viene prima della raccomandazione, l’entusiasmo comunicato dagli stranieri che si sono trasferiti lontano da casa per fare carriera dà fiducia ai datori di lavoro, che investono sul loro entusiasmo e sulla loro voglia di emergere.
    È vero che la lingua può essere un ostacolo, ma meno impervio di quello che si potrebbe immaginare. Ci sono lavori in cui non ti servirà parlare, e altri dove potrai comunicare prevalentemente in inglese.

    Personalmente, ho sempre trovato lavoro avvalendomi di un mio metodo ben preciso, che qui condivido con te, esponendolo per punti:

    • scegliere il paese e la città dove fermarsi;
    • insediarsi: trovare un alloggio dove dormire;
    • studiare l’economia del paese, capire quali opportunità offre e decidere cosa si vorrebbe fare;
    • creare un cv con le proprie competenze, nella lingua del paese, anche in base alla sua offerta;
    • cercare lavoro con una doppia strategia: di giorno, camminare per la città e lasciare il cv dove opportuno; di notte, inviare il proprio cv via mail alle aziende che offrono opportunità di lavoro dai siti;
    • estendere la propria rete di conoscenze: i consigli degli amici, il passaparola e gli approcci più diretti aiuteranno a inserirsi molto più velocemente nel tessuto sociale.

    estratto dal Manuale del Motoviaggiatore

Stai vedendo 1 articolo (di 1 totali)

Devi essere loggato per rispondere a questa discussione.