Moto Tendata 2019
Ride True ADV
Ride True ADV
Ride True ADV
Ride True ADV
Ride True ADV
Ride True ADV
GIVI ed Io

GIVI ed Io

PDF Gratuiti
PDF Gratuiti
PDF Gratuiti
PDF Gratuiti
PDF Gratuiti
PDF Gratuiti

 

 

 

Givi Maxcia E55 3

Dopo il mio tempo in Bolivia con Familia Feliz, raggiungerò San Paolo de Brasil.

Ad aspettarmi lì ci sarà Givi DO BRASI, per aiutarmi a sostituire l’equipaggiamentorimasto danneggiato dopo l’incidente.

Già in Maggio 2009, dopo il 4to anniversario di viaggio, Givi Italia e la responsabile M.C. mi avevano invitato a richiedere dei nuovi prodotti, ma:

Il fatto era che, nonostante gli 80000 km già coperti con quel set valigie, nonostante i 2 anni di viaggio dalla fornitura in Australia e nonostante le ripetute cadute e sollecitazioni, le moto valigie GIVI erano ancora in perfette condizioni.

Però l’incidente ha distrutto quasi tutto e quello che era sopravvissuto, si è rotto con la caduta di notte di domenica 19 Ottobre.

Ecco quindi di seguito la lista di prodotti GIVI a cui sono interessato e che spero di poter usare per i seguenti 120000 km e 3 anni di viaggio che mi si prospettano:

 

Givi E41 KEYLESS

GIVI PL

GIVI E200

GIVI T464

GIVI Wingrack 2

Tratto da un recente articolo dedicato a Givi:

 Ad accompagnarmi lungo questo viaggio nel mondo in moto c’è GIVi, che dal giorno della mia partenza, ha fatto la differenza per me e per la mia moto. Assieme alle borse rigide Kayless e gli attacchi per la mia Transalp, ho coperto già 180000 km e visitato 28 paesi. Questi 5 anni in sella mi hanno portato nella taiga siberiana, nella jungla indonesiana, nel deserto australiano e sulle vette andine del sud america. Gli sbalzi di temperatura, le sollecitazioni dovute al manto sterrato, le cadute da fermo ed i guadi, hanno messo a dura prova il mio equipaggiamento e la qualità Givi ha certamente ribadito la sua affidabilità.

Da anni mi porto dietro abbigliamento, materiale fotografico ed equipaggiamento da campeggio. In viaggio, quando si è nomade per anni, una tenda da campeggio non è solo una tenda, ma una vera e propria casa, in cui trovare riposo e riparo dalla notte, il freddo e la pioggia. Per traspore il tutto mi affido alle borse Givi Keyless che mi permettono di proteggere i miei effetti personali da furti, cadute ed agenti atmosferici.

Le soste brevi in città non sono mai un rischio, grazie alla chiusura con chiave e combinazione a tre cifre delle borse laterali. Le tanica di benzina che trasporto lungo le tratte più lunghe e remote, trovano un pratico alloggio sulla staffa della top case V46 e tutto il materiale ingrombrante e di rapido accesso (come cibo e acqua) siede comodamente dietro di me dentro la ambia Voyage Bag di goretex.

Dopo quasi 5 anni di viaggio con Givi, posso esprimere la mia gratituine verso il supporto di Givi e l’affidabilità dei prodotti che uso. Il design italiano Givi si abbina perfettamente all’estetica della moto e non interferisce con la mia mobilità durante le lunghe ore di guida. Le cadute, anche da fermo, non sono un problema per i materiali Givi, che assorbono la pressione e non si modificano con gli impatti. La robustezza delle borse ha spesso salvato le mie gambe e le carenature della mia moto da serie lesioni o rotture superficiali. Inoltre, una volta a terra, la moto poggia sulla borsa laterale ed è più facile da sollevare, anche a pieno carico.

Durante le soste pernottamento, uso le borse laterali come seggiolino e piano cottura, per preparare i miei pasti a contatto con la natura, ma con una postura più comoda. Grazie al sistema di aggancio/sganzio rapido, posso trasportare velocemente le borse dentro la tenda, se necessario o riporle a terra per effettuare interventi di manutenzione sulla moto.

Quel che rende Givi un prodotto così importante per il mio viaggio, è la sua ampissima rete di distribuzione a livello mondiale. In caso di necessità, posso trovare prodotti sostitutivi in ognuno dei continenti da me toccati durante questo lungo viaggio. Già due volte, in Australia, Nuova Zelanda e Brasile, ho reperito nuovi prodotti Givi nei punti di vendita autorizzati.

La professionalità Givi e la sensibilità con cui si interessa ad un viaggio come il mio, sono un elemento di grande esortazione per i 120000 km futuri che mi prospetto a coprire nei prissimi 3 anni.

PDF Gratuiti
PDF Gratuiti
PDF Gratuiti
PDF Gratuiti
PDF Gratuiti
PDF Gratuiti

Related posts

7 Comments

  1. Ranieri

    Ho un baule Givi 46 litri (non ricordo il modello), e non posso che essere soddisfatto della robustezza, lo carico all’infinito anche molto oltre il limiti consigliato ma non ha mai avuto problemi.
    So di alcuni difetti al sistema di chiusura del nuovo Maxia, ma evidentemente per offrirtelo l’avranno sistemato.

    L’unico appunto che ho da fare a Givi è il non costruire i paramotore per la mia Er6n.. eh eh .. ma ovviamente scherzo!

    Insomma.. fastidio a parte, da questo incidente ne stai uscendo più “forte” di prima.. pezzi per la mto nuovi, accessori nuovi.. eh bravo!!!

    Sempre in gamba!!

    P.S.
    Sto spargendo la voce per aiutarti con il progetto delle 2 case. Vediamo se riesco a raccogliere qualcosa di concreto!

    Ciao!!

  2. Alessandro

    Beh però se ti trovi a parlare con il Sig. Givi digli che seppure apprezzo molto i loro prodotti gli ultimi li trovo troppo da fighetti metropolitani.
    Una linea più grezza per le nostre vecchie moto sarebbe auspicabile.

    Io infatti quando è stato il momento mi sono comprato un vecchio maxia (più squadrato) tramite ebay.

  3. Bandw

    Complimenti alla Givi per la grande disponibilità e per l’ottimo materiale che ti sta fornendo, (ma tu cerca di distruggerne il meno possibile però! hihihihi)

    P.S: La settimana prossima metterò le più piccole Givi sulla mia moto, le E21, rapporto qualità prezzo davvero ottimo.

    Ciao,
    Rosario

  4. Uly GM

    io dalla Givi ho ben n. 2 valigette di 22 litri (a marchio Kappa.., quello economico della Givi) e 5 valigie di 40 e 42 litri.

    Alterno il tutto a seconda del tipo di viaggio ma quando ho avuto la fortuna di acquistare il mio Aprilia Caponord.., non ho avuto dubbio di tenermi i telaietti e tagliarli dalla parte dei supporti per utilizzarne invece delle valigie in alluminio originali. Risultato.., in 5 viaggi diversi nelle solite cadute (quasi fermo perché non facevo piede o il terreno era cedevole) le valigie hanno fatto da airbag della moto e salvando anche le gambe della passeggera.
    Le valige di 40 litri poi una volta hanno tenuto la caduta, altra una mia sbagliata presa di misura (quando il lato dx e andato a dare contro una colonnina divisoria del traffico) e, infine, supportando il peso per intero della moto estracarica quando un bel amico tassista a Barcellona ha fatto retromarcia buttando la moto sul asfalto.
    Cosa posso dire di più.., tenetele per bene le Givi che non saranno poche le soddifazioni che vi daranno.

Leave a Reply

PDF Gratuiti
PDF Gratuiti
PDF Gratuiti
PDF Gratuiti
PDF Gratuiti
PDF Gratuiti